martedì 19 maggio 2015

Rose di mele: passo passo facilissimo

Buon pomeriggio amici, chi tra voi mi segue su Facebook ha avuto già modo di vedere questo dolcino velocissimo e pure il passo passo per realizzarlo, chi, invece non ha ceduto il proprio scalpo a Facebook mi ha chiesto di fare un veloce tutorial, un passo passo fotografico.
Eccovi accontentati.
Ingredienti per 6 rose di mele:
1 confezione di pasta sfoglia rettangolare
3 mele stark
il succo di 1/2 limone
100 g di marmellata di mele o di albicocche
qualche cucchiaio di zucchero di canna (secondo i gusti)
2 cucchiai di cannella

Preriscaldate il forno a 175°
Iniziate a tagliare le mele in due, e a togliere il torsolo con i semi, come in foto.
Adesso affettatele le mele ad uno spessore di circa 2-3 mm
Disponete le fette di mela in una casseruola o in un padellino con un dito d'acqua, spremete sulle mele il succo di mezzo limone, eviterete così che anneriscano, lasciatele cuocere a fiamma dolce per pochi minuti, dovranno semplicemente ammorbidirsi. Togliete la pentola dal fuoco e lasciate che si raffreddi.
Srotolate la pasta sfoglia, tagliatela a strisce larghe più o meno 6 cm, se la vostra pasta sfoglia è rettangolare verranno fuori sei strisce, qualora invece, vi capitasse come è successo a me, di comprare una cosa per un'altra, e vi ritrovaste con una sfoglia rotonda, pazienza, avrete cinque strisce.
Apro una parentesi per la marmellata, la mia era di mele "cola", una varietà di mele tipica dell'Etna, piccole, sode e dal gusto molto aromatico, erano diffusissime quando ero bambina, oggi ahimè sono prossima alla scomparsa, vi segnalo un'azienda che coltiva ancora mele cola e produce anche ottime marmellate bio, che ho scoperto per caso al mercato biologico del mio paese.
L'azienda si chiama I lapilli dell'Etna coltivano alberi da frutto, producono frutti di bosco e in guscio, sono a Milo, alle pendici dell'Etna, dove l'aria e il cibo sono ancora buoni. Mi permetto di segnalarli qui, perchè ho assaggiato le loro confetture ..ebbene le abbiamo finite a cucchiaiate!
Ritornando alla ricetta e al passo passo,  diluite la vostra marmellata con 2 cucchiai di acqua tiepida, e con l'aiuto di un pennello da cucina, stendetela sulle strisce di sfoglia
Disponete adesso le fettine di mela, nel senso della lunghezza, come in foto, spargete sulle mele un poco di zucchero e un pochino di cannella.
Adesso iniziate ad arrotolare le strisce.
Prendete in mano il rotolino e allargate leggermente i "petali" di mela
chiudete la sfoglia sotto praticando una leggera pressione sul rotolo, e mettete nella teglia, io ho usato quella per i muffins, ma va bene anche una teglia normale.
Infornate a 175° per circa 20 minuti, o comunque fino a che la sfoglia non sarà ben colorita.
Sfornate e gustate queste rose quando saranno tiepide.
In poco meno di tre quarti d'ora avrete un dolcetto, buono, confortante e di sicuro effetto..
Provate e poi ditemi :D

venerdì 15 maggio 2015

omelette pomodoro e basilico per il #foodrevolutionday

Il #foodrevolutionday  è un appuntamento che coinvolge sempre più persone al mondo. L'iniziativa è nata 4 anni fa, l'ideatore è Jamie Oliver, uno chef impegnato da dieci anni nella divulgazione della corretta alimentazione. Lo scopo è quello di coinvolgere milioni di genitori e bambini, riuscire a provocare una riflessione, anche solo per una giornata, sul reale concetto di sana alimentazioneL’obesità è uno dei disordini nutrizionali più comuni nei paesi "sviluppati", l’obesità infantile è certamente uno dei problemi più frequenti in età pediatrica. In base alle ultime statistiche, sembrerebbe che  il 70% degli uomini italiani sarà in sovrappeso entro il 2030, mentre gli obesi passeranno dal 12% del 2010, al 20%Significa che i nostri figli saranno gli obesi del domani. Bisogna invertire assolutamente questo trend negativo, possiamo riuscire attraverso un'educazione alimentare coinvolgente. Mangiamo meglio, siamo più felici e più sani. 
La ricetta di oggi, tra le proposte "sane" di Jamie Oliver è semplice e buona. 
2 uova grandi,
1 pizzico di sale
pepe q.b.
5-6 foglie di basilico
3 piccoli pomodori ciliegini (i miei 4 datterini di Pachino)
olio extra-vergine di oliva
In una padella antiaderente del diametro più o meno di 24 cm, mettete a riscaldare 2 cucchiai di olio, sbattete le uova con il sale e il pepe, spezzate con  le mani le foglie di basilico e tagliate a metà i pomodorini, versate le uova in padella, distribuite i pomodori e il basilico. Muovete la padella per non fare attaccare la frittata, quando noterete che solo al centro l'uovo si presenta leggermente liquido, piegate a metà l'omelette e servite caldissima. 
Con questa ricetta partecipo al #foodrevolutionday2015 e invito tutti a firmare la petizione che trovate
A presto



lunedì 11 maggio 2015

Rotolo con fiocco - foto tutorial

Avete presente quella pubblicità della swiffer? Il panno cattura polvere? In particolare quella dove appariva quello splendido pastore afgano, il cane con i capelli per intenderci.. Vi ricordate poi le palle di polvere con i capelli? Io non posso dimenticarle, anche perchè vivono nella camera di Scalpo Reciso. Si miei cari, adesso posso dirlo, la gravidanza è andata avanti e dopo appena tre mesi dal trasloco, in camera di mio figlio sono venuti fuori i nuovi componenti della mia famiglia :D Pensate che gioia e che sorpresa per me, entrare in camera dell'adolescente e trovare quelle dolcissime palle di polvere, acari, batteri echilosachealtro, tutte in ordine sparso a farmi festa..
Ovviamente l'adolescente non pensa minimamente di farle adottare, nooooooo.. sta già pensando a dare loro un nome. Così tra uno sguardo annoiato lanciato da sotto il ciuffo blu - ah già..lo sapete vero che l'adolescente ha pensato bene di migliorare sensibilmente la sua immagine colorando i suoi "scontati" capelli neri di un bel blu-Puffo?- dicevo, tra uno sguardo annoiato e un misero tentativo di scrostare le cuffie lontano dall'orecchio sinistro, risponde alle mie suppliche : "sei fissata mamma! A me piace così.. è pulito dai!" o_O

martedì 5 maggio 2015

Treccia russa di grano saraceno, caprino, pomodorini e basilico

Io sono una gran furbacchiona, lo sanno tutti, e me lo ripeto pure ogni anno, quando finita l'estate prendo il mio Monte Sinai di roba da stirare e in fretta e furia lo faccio sparire dentro i contenitori per il cambio stagione...quanto sono brava! Come sono veloce!!
Come ogni anno, poi, quando il caldo torna a fare capolino, mi ritrovo, sempre in fretta e furia, a dover tirare fuori tutta la biancheria estiva, che ovviamente si somma all'Everest che frattanto ho accumulato... si capisce che odio stirare?? :D
Da dietro quell'immensità di roba, le mie bambine mi guardano impietosite.. "mamma, quando finirai?" Non lo so... so solo che odio stirare!!
Ieri ho stirato, furibonda e avvilita, e mentre stiravo pensavo che oggi mi sarei premiata, preparando questa torta rustica, una robina leggera e gustosa, adatta a questa stagione.

venerdì 10 aprile 2015

Cuori di carciofo ai pistacchi

Ci siamo ripresi dalla Pasqua? E del colpo di grazia della Pasquetta ne vogliamo parlare?
Io sono stata brava, mi sono sbafata questo mondo e quell'altro, senza rancore e senza rimpianti ho aggiunto una mezza chilata buona di cellulite equamente distribuita tra la coscia destra e la sinistra, non mi piace fare differenze, sono dell'idea che se si fa una cosa, si fa per tutti :D
Alla prova costume arriverò anche quest'anno affranta e vergognosa, e per il dispiacere mi preparerò un dolce.. 

venerdì 3 aprile 2015

Buona Pasqua!

Sto cucinando, impastando, triturando, infornando..e tutta la gamma di gerundi "cucinieri" che vi vengono in mente! Frattanto siamo arrivati a Pasqua, e oggi no, niente ricetta complicata, ma una non ricetta, quelle che vi risolvono un buco sul buffet, qualcosa che vi aiuti a dar l'idea della festa di Pasqua :D

martedì 24 marzo 2015

Torta rovesciata al mandarino e cardamomo - upside down tangerine cakes

Quello che vedete quassù è un dolce buonissimo! E' una torta "rovesciata" che ho deciso di realizzare con i mandarini di marzo, gli ultimi mandarini della stagione, i più dolci.
Il mandarino tra tutti gli agrumi è sempre stato il mio preferito, questo lo sapete, il profumo, la freschezza, la dolcezza..mi piace proprio tantissimo, mi ricorda il sole, per il colore e la brillantezza della sua polpa..

lunedì 16 marzo 2015

di sguardi impietosi e torte meringate

Non so, se ne ho mai parlato con voi, ma detesto andare dal parrucchiere, detesto dover perdere tre ore della mia vita, seduta con la testa avvolta in una salvietta, a leggere riviste che parlano dei fatti privati di sconosciuti... Ragione per cui, vado dal parrucchiere quando ormai anche i gatti per strada mi guardano inorriditi, mi porto un libro e con tutta la pazienza di cui sono capace aspetto che le tre ore passino. Questa settimana ho avuto la geniale idea di ritornare da un parrucchiere che non frequentavo da tempo...me stolta e me tapina! Il parrucchiere che conoscevo non c'era, mi affidano ad un certo Cristian, un ragazzo che prende il mestiere molto sul serio, con velleità da psicoanalista..

lunedì 9 marzo 2015

l'albo dei tritura-palle, ci avete mai pensato?

Tempo fa su facebook, ho semplicemente osservato che se mai esistesse un albo dedicato ai rompipalle, senza dubbio alcuno, quei grandissimi professionisti dei miei figli sarebbero tutti iscritti ad honorem, perche'?
Ma i vostri stanno a fare due ore di polemiche perchè "in questa casa non si cucina mai niente di buono" o_O  Ce ne fosse uno che avesse gli stessi gusti dell'altro poi, e si, mangiano la cipolla, e si, mangiano il guanciale..ma se ti azzardi a fare una carbonara noooo, la carbonara non la mangiano... E il pesto, buono, ma solo quello fatto da nonna, così me tapina, ho chiesto alla nonna in questione il pesto, ho preparato la pasta e ..ovviamente l'accoglienza è stata uguale...perchè come fa la pasta con il pesto la nonna, nessuno mai... La cosa che mi fa più imbestialire, è quel classico atteggiamento da "non sono capace, lo fai tu?", "mi dai l'acqua?", "mi allacci le scarpe?" E per intenderci sotto i 7 anni in casa mia non c'è nessuno!

martedì 24 febbraio 2015

Trasloco terrificante? Yes we can

Sono passati mesi dall'ultimo mio post, e chi mi segue sa che non sono nuova alle lunghe assenze, ma la vita mi travolge e a volte il tempo di sedersi e scrivere proprio manca.
Comincio con il raccontarvi le novità, prima fra tutte il fatto che scrivo da una casa diversa, siiiiiiii finalmente la missione trasloco è stata portata a termine. Sono sopravvissuta, non mi pare vero e sono qui a raccontarvi.. direte "ma che cosa vuoi che sia?!!" Lo so, lo so... sappiate che durante gli ultimi 20 anni, ho già traslocato 6 volte..ma questa volta è stato terrificante!