lunedì 22 febbraio 2010

Le "cassatelle di nonna Pina"

La nonna di mia cugina si chiama Giuseppina ed è di Agira, paesino dell'entroterra ennese, non molto conosciuto al di fuori della Sicilia (e sconosciuto a molti siciliani), ma entrato nel mio cuore dal momento che ho avuto il privilegio di assaggiare le mitiche "cassatreddi d'Agira"!! Che bontà, che squisitezza!! Giusto qualche mese fa, mi sono decisa, con molta faccia tosta, (vista la scarsa confidenza con l'anziana nonna) a chiedere alla signora Pina, la sua meravigliosa, comprovata e decennale ricetta, tramandata da generazioni, e che cosa mi avrà risposto? Ahimè la nonnina non usa pizzini fa tutto ad occhio, grazie alla mia mitica cuginetta Oriella, sono venuta in possesso della ricetta.
Questa versione vi consente di realizzare circa 50 cassatelle utilizzando un taglia pasta circolare del diametro di 7 cm, l’originale cassatella prevede un diametro da 10 cm.
Ripieno:
  • 350 gr di mandorle
  • 2 mandorle amare
  • 1 confezione di cacao amaro
  • 1 confezione di cacao dolce
  • 150gr di zucchero semolato
  • scorza di 1/2 limone grattugiata
  • 2 chiodi di garofano schiacciati al momento
  • 1/4 di stecca di cannella (grattugiata insieme alle mandorle)
  • 50 gr.farina di ceci
  • 350 ml di acqua.
Tostare le mandorle in forno insieme ai ceci, saranno pronte quando sentirete l’inconfondibile profumo, (ovviamente potete usare direttamente la farina di ceci e saltarvi il passaggio della tritatura) e poi tritare fino a ridurre tutto in polvere. In una pentola mettiamo entrambe le polveri di cacao,  l’acqua, lo zucchero, le mandorle tritate e via via tutti gli ingredienti, per ultima andrà aggiunta la farina di ceci. La cremosità che deve raggiungere questo composto è quella che dovrebbe avere un pesto. Una volto pronta la farcia trasferitela dentro un piatto di vetro copritela e lasciate riposare 24 ore lontana da umidità e fonti di calore.
Frolla:
630 gr di farina 00
2oo gr di strutto a temperatura ambiente
Un uovo intero
150 gr di zucchero
100 gr di acqua
La buccia di 1/2 limone
vaniglia
Attenzione perché nonostante la chiami frolla, la consistenza che dovrà avere da cotta non è proprio quella d’una frolla, immaginatevi un morbido involucro che serve solo a tenere un avvolgente impasto di cacao e mandorle. Si dovrà sciogliere in bocca.  L’impasto io l’ho preparato con il bimby 50 secondi vel. 5 e poi 3 minuti spiga. Ma ovviamente si può eseguire a mano o con qualunque robot da cucina. Anche l’impasto dovrà riposare 24 ore sempre lontano da fonti di calore e umidità.
Il giorno dopo stenderemo il nostro impasto prelevandone una parte per volta se vi riesce più semplice. Dovrà essere steso cercando di rispettare uno spessore che non superi i 4 mm. A questo punto formiamo dei dischi con un tagliapasta o un piattino da caffè e mettiamo al centro di ogni disco 1\2 cucchiaio di farcia. Riscaldiamo il forno a 170°e portato a temperatura inforniamo le cassatelle disposte su una teglia rivestita con carta forno, saranno pronte in 15/20 minuti ricordate che la peculiarità di questo dolce e il biancore della superficie. Appena sfornate si passano con molta attenzione nello zucchero semolato una grattugiata di cannella alla fine prima di servire. Rimane il fatto che (se rimangono) consumate 2 o più giorni dopo sono STREPITOSE!!.

8 commenti:

  1. Prima di tutto piacere di conoscerti, sono Sandra pure io, mamma come te e casalinga in carriera ma soddisfatta a pieno, adoro la tua regione pur non essendoci ( purtroppo ) mai stata. Mi piace la vostra cucina ricca e molto variegata. Mi piacciono i canoli e i pistacchi.
    Queste cassatelle sembrano fantastiche!! Complimenti per tutto e spero di averti " a casa mia "!!
    Besitos

    RispondiElimina
  2. trovo oggi queste cassatelle, mi incuriosiscono un sacco e per di più, frolla a parte, sono anche quasi gluten free.
    me le segno.

    RispondiElimina
  3. buone! Buone Buoneeeee!!! Noi le facciamo ogni anno per Natale e anche non ;))

    @Gaia Celiaca: vengono ottime anche in versione glutenfree... lo affermo perchè ogni anno ne prepariamo alcune in versione senza glutine, le dosi variano un pochino ma sono uguali!!! Se ti interessa la ricetta mandami un'email per ricordarmi di cercarla.. ciaoooo

    RispondiElimina
  4. Molto molto invitanti questi dolcetti, mi segno la ricetta e appena li provo ti faccio sapere, mi hanno conquistata al primo sguardo! Grazie per la versione bimby ;)

    RispondiElimina
  5. mia zie le faceva anche con la ricotta, sono di una bontà indescrivibile, si devo assolutamente prevare , grazie per il ricordo che mi hai sollecitato!!!

    RispondiElimina
  6. ciao volevo sapere le dosi del cacao....
    comlimenti sei bravissima
    ilaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilaria, la confezione di cacao (io uso perugina) di solito è da 75 g
      grazie per i complimenti :)
      Provale sono strepitose!

      Elimina
  7. Ciao!!! Ma lo sai che io adoro le cassatelle di Agira? Le compro ogni volta che vado a Dittaino (hanno un punto vendita all'Outlet).
    Sono felice di aver trovato questa ricetta, la devo provare assolutamente, grazie mille!

    RispondiElimina

Grazie per aver letto fino a qui, qualora fossi uno spammer coreano, ti prego astieniti, non cliccherò sul tuo link, causa sfinimento..
Gli abbracci sono per tutti comunque :)