sabato 29 maggio 2010

Crostata con crema di mandarini

056
Ecco qui, siamo alla fase 2 della mia giornata culinaria, profumo di mandarini per la casa, si, serve a tirare un pochino su, il mandarino è davvero energizzante per me! Ho congelato il succo dei mandarini oltre agli stessi frutti, per occasioni come questa, perciò eccovi la ricetta.
Ingredienti: per la frolla  - 350 gr. di farina 00,  150gr. di fecola, 200 gr. di strutto (o burro se preferite), 2 uova medie intere, 200 di zucchero semolato, scorza grattugiata di 2 mandarini. Ho prima mescolato nel bimby, lo zucchero con lo strutto, attenzione non deve diventare una crema, lo strutto deve solo agglomerare lo zucchero, a questo punto ho unito la farina setacciata insieme alla fecola e alla scorza di mandarini, poi le uova. Ho lavorato velocemente, appallottolato gli ingredienti, disteso nello stampo (quello della pastiera ad esempio, con i bordi belli alti) e riposto in frigo per 3 orette o anche più dopo averlo avvolto nella pellicola. Mentre la frolla riposava  ho preparato la crema con: 250 ml di succo di mandarini, 250 ml. di latte, 150 gr. di maizena, 150 gr. di zucchero zefiro, 150 gr. di panna montata, 1/2 bottiglietta di estratto di  mandarino.
Ho iniziato setacciando la maizena con lo zucchero in un pentolino, ho aggiunto a filo, mescolando con una frusta, il succo di mandarini, una volta raccolta tutta la farina, continuo a versare i liquidi e, sempre mescolando metto sul fuoco. Non appena inizia a bollire e si addensa, noterete che il composto è davvero molto compatto. Attendete che si raffreddi a questo punto, ho unito l’estratto di mandarino che ha conferito anche quel colore più deciso alla crema e ho dato un veloce remixata nel bimby alla crema. A questo punto accendo il forno a 160° (il mio forno il vostro non lo so), tolgo la pellicola  e metto in forno la mia frolla vuota. La lascio cuocere un pochino, intanto prendo la mia crema, aggiungo piano piano la panna montata, mescolo bene e la vado a riversare nella crostata, rimetto in forno sempre a 160° per 50 minuti (sempre nel mio forno, ognuno conosce il suo), la crema deve essere bella soda ma non prendere colore. Mi raccomando di lasciar raffreddare bene bene prima di sformare la crostata. Il sapore è particolare, per me, sarò ripetitiva, è una cura anti-tristezza! Io, visti i tanti dolci preparati, questa crostata l’ho portata alla mia mamma che come me è una patita dei mandarini. Mi direte, perchè tanti dolci? Perchè con l’avanzo della frolla ho fatto le crostatine e poi mi è venuta voglia preparare bignè!
027

5 commenti:

  1. caspita che delizia!!!complimenti!!baci!

    RispondiElimina
  2. Bentornata e tanti complimenti per la crostata, sembra ottima e a me piacciono molto gli agrumi.
    Non avevo mai pensato a congelarne il succo, proverò - grazie per il suggerimento!
    :D

    RispondiElimina
  3. No va be che mi ero persaaa!!! Poi le crostatine piccole sono deliziose e chissà che buoneee!!!
    Baciotti, Laura

    RispondiElimina
  4. cara la crostatina era divina! specialmente la marmellata di fragole, l'ho divorata!
    Ma quanto è carina l'immagine che hai messo di mystickfamily
    l'uomo del silenzio...
    Ntasi

    RispondiElimina

Grazie per aver letto fino a qui, qualora fossi uno spammer coreano, ti prego astieniti, non cliccherò sul tuo link, causa sfinimento..
Gli abbracci sono per tutti comunque :)