martedì 11 maggio 2010

Lasagne al ragù d’asparagi

blog 002

Non so come è successo ma l’ultimo post pubblicato è vuoto, e perciò che fare? provo ancora a postare questa ricetta, ma che fa non ve la racconto prima la storiella e un po’ di fatti miei? E così vi racconto che domenica scorsa è venuta a pranzo da me, la mia seccacognatasecca, che è vegetariana e malgrado si nutra, come dice suo marito, di becchime, riesce a mantenere il buon umore, anzi per me è un raggio di sole! abbiamo passato una bella giornata fuori, sotto l’ulivo, poverina mia suocera  con la sua allergia ai fiori d’ulivo! Ma ha tenuto botta splendidamente per fortuna e così ha potuto gradire il menù, focaccia, olive “cunzate “ (la prossima volta ve le racconto) da mio papà, e piacentino ennese, e poi questa rivisitazione delle lasagne.
Dunque tanto per cominciare, vi devo dire che per me è stato bellissimo scegliere gli ingredienti, la stagione mi ha aiutata e così con un raptus gioioso dal fruttivendolo mi sono procurata, pisellini freschi, non scrivo le quantità perché sono andata ad occhio, vi dico solo che una volta privati del baccello riempivano a metà (o poco meno) un piatto fondo, un piccolo mazzetto di asparagi selvatici, carotine fresche (col ciuffo per intenderci), 1 zucchina piccola (di quelle chiare) 4 pomodori pelati e tagliati a cubetti, 3 cipollotti freschi, a questo punto ho preparato un soffritto con i cipollotti tritati, le carote, le zucchine sempre tritate, abbondante olio evo, ho lasciato appassire tutto a fiamma moderata, ho aggiunto a questo punto i pisellini e le punte d’asparagi, ho atteso altri 5’ e poi ho aggiunto il pomodoro e il sale, ho lasciato cuocere mezz’oretta a fiamma bassa. Ho preparato le lasagne fresche, scottandole in acqua bollente salata prima di riporle sulla teglia, ho versato un pochino di sugo sul fondo della teglia e mescolato ad un cucchiaio di besciamella homemade, ho disposto a strati alternati, il sugo, le lasagne, la mozzarella, il sugo, le lasagne e così via. Ultimo strato di sugo e caciocavallo grattugiato. In forno a 180° per 15 minuti o fino a doratura. E’ stato un esperimento molto riuscito! Sono state apprezzatissime e devo dire, vista la giornata calda di domenica il piatto era leggero quanto basta :D

5 commenti:

  1. ma quante volte ho scritto freschi? :DD

    RispondiElimina
  2. ahahahaha tu mi fai morire!!!intanto compliemnti per il menu'!!poi mi dici in quale mercato bio hai comprato quel bel pezzo di piacentino(pracentinu) ennese,e poi aspetto quelle delle olive cunzate che io adorooooooo!!la lasagna???? troppo buonaaaaaaaaaa baci

    RispondiElimina
  3. All'istituto agrario "Eredia", quello di Barriera, ogni 2^ domenica del mese organizzano questo mercatino di prodotti biologici, hanno anche la pasta acida... noi (me soggira, me cugnata e moi)ci andiamo ogni volta che possiamo.

    RispondiElimina
  4. non lo conoscevo mica!!!adesso mi informo meglio!!!grazie paparedda

    RispondiElimina
  5. Ma daiii che non lo sapevo che facevano un mercatino bio!!! Che bellezza incontrare compaesaneee. Alessandra aspetto anche io alivi cunsati...sono troppooo buoneee. E poi quest lasagne vegetariane sembrano strabuone!!!
    p.s. il 12 Giugno ci si incontra ;D con lo Zio Piero

    RispondiElimina

Grazie per aver letto fino a qui, qualora fossi uno spammer coreano, ti prego astieniti, non cliccherò sul tuo link, causa sfinimento..
Gli abbracci sono per tutti comunque :)