mercoledì 2 giugno 2010

Mini Bavaresi al rum sur lit d'amandes e piccolo sfogo

019

 

 

 

 

 

Come “fa fine” il titolo…. tutto una raffinatezza! :DD  Questo dolcino è dedicato all’UomodelSilenzio, il compagno della mia vita, in questo periodo e un pochino giù di tono, mi manda mail (sissignore noi comunichiamo così… ma secondo voi allora perché è l’uomo del silenzio?!!) dove mi fa vedere posti lontani, tipo l’Australia,… no, non per andarci in vacanza ma per andarci a vivere!! Il nostro problema è che viviamo in un paese in cui chi lavora con serietà e onestà spesso viene lasciato solo,  è quanto mai avvilente, sapere che servi solo a rimpinguare le casse dello stato e poi quando hai idee, hai voglia di lavorare e di cambiare lo stato delle cose sei costretto a constatare che non si può fare mai niente! Dobbiamo subire il fatto che non solo viviamo in Italia, ma che, almeno noi, viviamo in Sicilia!! e nun si movi fogghia! (non si muove foglia). Poi, mentre una famiglia come la nostra fatica ad arrivare a fine mese, sentiamo che in Comune, anzi nei Comuni di mezza Italia, giocano in borsa i soldi dei cittadini!! Ma che è… che porcherie dobbiamo sentire!  Scusate questo sfogo, ma mi sento abbastanza avvilita, ma che fare…  così che fa Ginestra? Fa l’Ottimista, cerca di pensare positivo, prima o poi le cose cambieranno, la crisi passerà, la qualità di un lavoro non paga sempre? Così dicono… e noi aspettiamo… intanto lui esce la mattina poco prima delle 8 e torna verso le 9 di sera, con gli occhi arrossati dalla stanchezza, è stanco, non ha voglia di parlare (eh…invece quando non è stanco .. :D..uguale! ) e allora che faccio? Sto lì, anch’io in silenzio, e cerco di rendere dolce questo rientro a casa, perchè almeno la famiglia ti deve stare vicino quando fuori è tutto una giungla!  e poi c’è sempre l’Australia!!  :D

Ma adesso cambiamo argomento. Questa è la mia prima Bavarese!! Lo dico così, carica di soddisfazione, perché per me questo dolce rappresentava una sfida, un tabù… non so dirvi che cosa esattamente mi spaventava ma … in tanti anni non c’avevo mai provato! La “colla di pesce… questa sconosciuta!” :D hahahahha, forse è proprio questo ingrediente che conosco poco ad intimorirmi… e immaginate che appena posso proverò con l’agar agar, chissà che viene fuori! Ma come resistere ancora, quando, girovagando per i vostri blog, guardando con l’acquolina in bocca le vostre golosissime creazioni, leggendo le minuziose spiegazioni tutto sembrava così POSSIBILE! Ok, ho fatto il solito cocktail tra Scarlett, il mio libro base del bimby, e la Cucina Italiana su youtube….

Lunedì sera l’UomodelSilenzio dopo cena comincia a cercare tra frigo, forno, sportelli, biscottiere…. sembrava un segugio… poi mi dice “ma che niente dolci?”, s’abituò!! hahahahaha, “anche Ginestra si riposa ogni tanto, possiamo mangiare dolci ogni giorno?” l’ho pensato ma non ho detto niente… non c’era niente… mi sono sentita pure in colpa! Ma la sua delusione unita alla sua voglia di dolce mi hanno spinta, ieri a tentare un dolce fresco e  nuovo (per lo meno a casa nostra), e così ecco la ricettina. Ingredienti: 500ml di panna fresca, 450ml di latte fresco, 3 tuorli, 200 gr. di zucchero (Zefiro anche 180 vanno bene), 20 gr. di colla di pesce, 10 gr. di fecola (facoltativi), bacca di vaniglia, rum bianco 1 bicchierino-ino-ino, per decorare: granella di mandorle , cioccolato fuso, filetti di mandorle pelate.

Per prima cosa ho messo la colla di pesce (4 fogli) ammollo in acqua fredda dentro una bella teglia capiente, poi ho montato la panna con 1 cucchiaio colmo di zucchero (preso dal totale) e ho messo da parte, a questo punto, ho impostato il bimby a 37°, montato i tuorli con lo zucchero vel. 3, poi ho aggiunto il latte a filo e 10 gr. di fecola come ha fatto Scarlett e cotto a 80° per 12’, poi ho lasciato raffreddare la crema e successivamente ho unito la colla di pesce strizzata (pochi secondi vel. 3) e la panna montata con la farfalla vel. 3 pochi secondi fino a quando è ben amalgamata,… non avendo esperienza mi sono fidata del web e ho rivestito gli stampini con pellicola trasparente, poi ho versato il composto e riposto in frigo (ho fatto tutto la mattina per mangiarle la sera). Ed ecco il risultato. 

P.S.

- Mi aspettavo la superficie del dolce più liscia e lucida, dovrò lavorare su questo aspetto, il sapore però è buono!

- Ah nonostante la pellicola, il risultato dopo la sformatura non si può definire perfetto!

- Per Scarlett:  il rum bianco ci sta benissimo! ;)

021

041

Qui sotto anche la variante alle fragole…

027

9 commenti:

  1. Bedda mia ho un lapsus si dice cosi???? qual'e' stu benedetto dolce??ahahaha mi sa che sto invecchiando...cmq a me sembra che sia venuto na meraviglia..nel caso arrivo per assaggiare ufficialmente ahaahah baci cara

    RispondiElimina
  2. Ma come ...tempo fa non hai forse pubblicato una bavarese con le pesche e i frutti di bosco? Ho fatto poi un giro in internet, ho fatto un cocktail con le informazioni e ho adattato la ricetta al bimby, ma lo spunto l'ho preso dalla tua bavarese... dico.. non è che ne prepari una un giono si e uno no!...:D

    RispondiElimina
  3. veroooooooooo!!!au dimenticata mi ero..baci e saluti all'uomo del silenzio che ha riconosciuto una catanese doc!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Ginestra..l'uomo del silenzio di casa mia è anche lui abituato male.Ma si possono fare sempre dolci,mi sa che non hanno capito che in alcune case devono andare a comprarselo il dolcino!!!Sei una ragazza simpatica e geuina..è un piacere conoscerti,complimenti per tutto!!P.s un ottimista in casa ci vuole e tu a quanto pare sei una tosta!!

    RispondiElimina
  5. e fai bene a sfogarti!!!! ci sono tanti ladri ma anche tante persone oneste che guadagnano a fatica il loro stipendio... lasciamo stare, ma consoliamoci con questa splendida bavarese! a me sembra perfetta, io la colla di pesce non la uso più preferisco l'agar agar provalo! baci Ely

    RispondiElimina
  6. Tranquilla, il blog è fatto anche per questo sfogarsi... e ti capisco pianamente...io studentessa Catanese che non sa cosa le riserverà il futuro!!! Cmq la bavarese ispira troppuuu assaii!!! Ma 20g di gelatina non sono un pò troppi??Magari è per quello che non ti è venuta completamente liscia (anche se io non riesco a capire ne vedere...a mia bona mi pari!!! ;D)

    Baciotti, Laura

    RispondiElimina
  7. @Damiana - grazie mille cara, vedo che di uominidelsilenzio ce ne sono tanti in giro... biii che bellezza!
    @Ely - l'agar agar era già in lista, tra le cose da provare, ne avevo parlato con Pagnottella... sono curiosissima..baci
    @Farfallina - penso che potresti avere ragione, forse sono troppi 20 gr. di colladipesce, ma quanto dovrei metterne per un litro di liquidi?
    Grazie milla cara, cmq bona era! baci

    RispondiElimina
  8. Tesò purtroppo ogni tanto le braccia cadono, ci son cose che te le fanno anche staccare...cammafà!

    Rum, vaniglia e mandorle, na trilogia delissiosa!

    La canzone che hai citato è troppo carina, un pò di tempo fa postai il video...
    In realtà, poco m'importa dei rotolicchi...però ci si rende conto che più passa il tempo e più ci si "accomoda". :-(
    Come si suol dire però, l'importante che ci siano salute e buon umore...ed anche un bel pezzo di dolce rendere gioiosi...per questo ho chiuso in bellezza...con il rotolo di ricotta che adoro! (che bello in Sicilia, molti dolci di ricotta ci sooooooooono! ^_^)
    Bacioni cara ^_^

    RispondiElimina
  9. (^_^) ciauuu !! Ale, wow!! che buoniiiiiii!!!! e che belli mmmmm si mangiano con gl'occhi (O_O)
    un abbraccio muà

    RispondiElimina

Grazie per aver letto fino a qui, qualora fossi uno spammer coreano, ti prego astieniti, non cliccherò sul tuo link, causa sfinimento..
Gli abbracci sono per tutti comunque :)