venerdì 5 novembre 2010

Coniglio alla Cacciatora: ecco l’MT Challenge Novembre



Che abbia vinto Ginestra è una cosa della quale ancora non mi capacito… ci vorrebbe tempo ma ci sono un miliardo di cose da fare, da dire, scrivere, cucinare, leggere, fotografare e pubblicare e in tutto questo delirio il tempo per “capacitarmi” ancora non l’ho trovato! Devo dire che questa “coppa” l’ho divisa con Scalpo Ostinato e la sua geniale invenzione di Johan Ortiz, tanto è piaciuta quest’opera inedita che Annalù colpita dalla genialata mi ha passato il testimone e questo mese tocca alla sottoscritta far da giudice così come prevede il regolamento delle nostre amiche di Menù Turistico.
Intanto che sto lì a pensare che questa volta sarebbe il caso di proporre un secondo piatto ecco che dalla mail della Ale capisco che l’idea potrebbe piacere… e mentre sto lì a leggere parte già la to do list per l’indomani…. non senza le dovute distrazioni sia chiaro … sarebbe la mia famiglia se no, questa massa di pazzoidi? Sono lì che cerco di darmi un contegno mentre batto sulla tastiera più vecchia e malandata che si sia mai vista, arrovellandomi sul perché mai una volta schiacciata la vocale “a” ci impiega esattamente cinque secondi prima di capire che deve anche scriverla e non solo subirla … quando la mia attenzione viene catturata dall’ormai mitico mio figlio snaturato …si proprio lui Scalpo Ostinato… sta in piedi sul suo comodino di "vedetta" come un marinaio d’altri tempi, la mano agli occhi come a scrutare l’orizzonte… faccio finta che questo comportamento sia del tutto naturale e dico
Ginestra: “Amore…cosa stai facendo?”
e lui “cerco”
e io “ah!” …. “e cosa staresti cercando?”
e lui :"un numero di telefono"
e io: “!”
Che questo siparietto su S.O. vi porti bene e fortuna come ne ha portata a me, e adesso eccoci, siamo arrivati al coniglio! Prima d’ogni cosa ci sono delle precisazioni da fare, di ricette di coniglio alla cacciatora ne esisteranno un miliardo…tutte diverse tra loro e fortemente radicate al territorio. Se ci pensate è naturale che sia così. Sembrerebbe essere nato come piatto povero, ma d’una povertà legata al fatto che la carne di coniglio costava poco, ogni regione ha la sua versione, valida e gustosa. Poi vi dirò che ci sono due correnti di pensiero, una prevede il pomodoro nella ricetta e l’altra impone la cacciatora rigorosamente in bianco. Quella che vi propongo oggi è la mia versione che nasce oltre che dall’amore per questa pietanza anche dal fatto di averne gustate tante, da nord al sud, praticamente ogni famiglia ha la sua ricetta…
Ingredienti:
  • 1 coniglio (fatto a pezzi dal nostro macellaio)
  • 1 cuore di sedano fresco
  • 3 o 4 carote novelle (quelle con il ciuffo)
  • 2 cipolle
  • 2 spicchi d’aglio
  • mezzo litro abbondante di vino rosso secco
  • 1 manciata abbondante di olive verdi
  • 2 chiodi di garofano
  • 2 o 3 foglie di alloro
  • 1 ciuffo di timo
  • 1 ciuffo di origano fresco
  • 1 ciuffo di rosmarino
  • capperi dissalati (secondo i gusti i miei sono di Pantelleria e perciò meritano)
  • 1 tazza di brodo vegetale
  • 2 cucchiaiate di concentrato di pomodoro
  • sale q.b.
  • olio evo q.b.
Procedimento
Questa è una di quelle ricetta da fare godendosi i tempi di marinatura e cottura in casa, senza altro pensiero se non il nostro coniglio, la bufera fuori non manca, perciò all’opera!
Per prima cosa prendiamo il nostro coniglio, lo laviamo bene sotto l’acqua corrente perché potrebbero esserci dei residui di piccole ossa in mezzo alla carne, a questo punto distendiamo i nostri pezzi dentro un recipiente abbastanza capiente, iniziamo poi a spezzare tutti gli aromi sul coniglio, il rosmarino, l’origano e il timo, poi mettiamo i chiodi di garofano interi, e 1 dei due spicchi d’aglio a pezzettoni e le foglie d’alloro. A questo punto ricopriamolo interamente con il vino e lasciamolo marinare tre o quattro ore in Santa Pace! :D
Nel frattempo puliamo e tagliamo a pezzettini il sedano, le carote e l’aglio, tritiamo la cipolla e facciamo rosolare tutto con 1 bicchiere d’olio evo. Dopo cinque minuti aggiungiamo le olive preventivamente denocciolate e i capperi.
Trascorso il tempo necessario per la marinatura, quando il nostro coniglio ha già cambiato colore, mettiamo una capace pentola sul fuoco con un pochino d’olio evo, prendiamo ogni singolo pezzetto, lo asciughiamo e infariniamo e provvediamo a sigillarne la carne in padella. Quando tutti i pezzi sono opportunamente rosolati e dorati, sfumiamo con parte del vino che ci è servito per la marinatura dopo averlo filtrato attraverso un passino. A questo punto uniamo il nostro soffritto e le 2 cucchiaiate di concentrato di pomodoro sciolte nel brodo caldo. Saliamo e lasciamo cuocere a fuoco bassissimo fino a quando la nostra carne sarà tenera.
Note: E' importante non aggiungere alla marinata il sale che richiamerebbe all'esterno gli umori della carne.
Allora ragazzi adesso tocca a voi! Andate di a dare uno sguardo alle regole e ..IN BOCCA AL LUPO!

32 commenti:

  1. ero qui...appollaiata sul mio seggiolino....che aspettavo....con la mano sugli occhi...l'MT challenge di Novembre!!!!....si capisce che il tuo pargolo erede al trono mi fa troppa simpatia?????? ;) ...dunque cara neanche tu hai scherzato quesrto mese con la ricetta...pare facile....pare!!! :-O comunque "barcollo, ma non mollo!!!" :-*

    RispondiElimina
  2. Ginestra....brava|
    Grande piatto in tutti i sensi!
    Questa sfida mi piace...andiamo con L'Mt challenge di novembre!
    Un bacione
    e...lasciatemi il sughetto...la scarpetta ci sta tutta con queste foto!:O

    RispondiElimina
  3. ma io S.O. prima o poi lo devo conoscere! mi fate morire...guarda che se sono di malumore leggo i tuoi post e mi rianimo :))
    dunque ormai ti devo dare del LEI....mi piace la Sua idea e peccato che io abbia già postato tempo fa in versione "Suocera" e pessimamente fotografato.
    Ps. lo sa Lei che si dice di chi parla di sè in terza persona?
    bacioni

    RispondiElimina
  4. me gusta mucho!!!!asp che porto il pane!!ahahaah baci a tutti e ci sentiamo presto

    RispondiElimina
  5. Ciao Ginestra bella scelta questa complimenti, sembra facile ma non lo è affatto, mi piace molto la carne, penso che non riuscirei mai ad essere vegetariana, il coniglio per me è sicuramente senza pomodoro, sarà un bel dilemma riuscire a fare una foto degna di tale nome ....... sicuramente sarà una bellissima sfida ......... qualche giorno per riordinare le idee e poi via .......... ciao a presto

    buon weekend
    Manu

    RispondiElimina
  6. Io non mi sarei capacitata se Ginestra NON avesse vinto, quindi direi che siamo pari!!! :p

    La ricetta è fantastica, di quelle che piacciono a me e che si confanno perfettamente ai primi freddi e alla voglia di cotture a fuoco lento che mi assale in inverno.

    Prima di spremere le meningi per cercare di elaborare una mia versione del coniglio alla cacciatora, ho assolutamente bisogno che tu mi sciolga un dubbio lancinante, che non mi fa dormire la notte: alla fine Scalpo Ostinato ha trovato il numero di telefono che cercava? :))

    RispondiElimina
  7. Ginestrina mia...ti fischiavano le orecchie?..Ero io che ti pensavo per vari motivi, il primo é che non son riuscita a partecipare alla tua raccolta sulle mandorle pur avendo una ricetta secondo me super, vuol dire che quando la pubblico faró menzione speciale...poi volevo farti ci complimenti per il challende ma attraversare buenos aires piu´volte al giorno consuma tempo e energie e adeso ti trovo con il coniglio...
    Ma il coniglio qui non lo trovo mannaggia...sono nel paese della vacca, qualche pollo, forse un'anatra, a volte un maiale...ma il coniglio lo mangia il puma...e a me fa tanta tenerezza..quando ero in Italia non riuscivo a cucinarlo..Che faccio ?? Chiedi un po' a scalpo ostinato...

    RispondiElimina
  8. Allora con ordine mie care
    @Fla: non fare la parte che tanto lo so...alla fine tiri fuori dal cappello "quello che avevi in casa" e mi combini un piatto da urlo!
    @Cramberry: oh! Sono contenta che ti piaccia...dai su mettiti all'opera!
    @Sonia: ma non si capisce che parlo di "Ginestra" perchè ormai sono una dissociata?! Ma con quel figlio lì tu saresti normale? Non ti permettere di darmi del lei sai? Ci bastano gli amici dei miei fratelli...anzi meglio non pensarci se no mi deprimo! un bacino :D
    @Scarlett: vediamoooooooociiiii
    @Manu: questo è lo spirito giusto! Non vedo l'ora di vedere cosa ci prepari!
    @Mapi: ti voglio bene! Sei sempre così deliziosamente affettuosa con me! E per dovere di cronaca il numero che cercaca era "ovviamente" nella rubrica telefonica, "ovviamente" riposta al solito posto... saranno gli ormoni dell'età? Mah!
    @Simonetta: tesoro, ho un sacco di cose da dirti e mi sa che ti dovrò scrivere una mail, per quanto riguarda il coniglio dovresti chiedere alle Cape...fosse per me (farei finta di credere che la tua anatra in realtà c'ha le orecchie pelose...) per quanto riguarda la raccolta mi avevano chiesto di posticipare la fine e così adesso terminerà il 21 Novembre...dai che se puoi ce la fai!

    RispondiElimina
  9. Che sfida! farei la scarpetta in quel sughetto :-P
    per me è difficile perché mio marito non mangia carne, vorrà dire che me lo gusterò in santa pace, ricordo i conigli che faceva mia zia, allevati da lei e preparati in maniera sublime, che buoni!!!
    Ciao
    Francesca

    RispondiElimina
  10. Ginestra, aspettavo il post con ansia ma qui in Arabia niente conigli!!! mica posso cucinare il gatto e spacciarlo per tale, tu mi capisci...:-)

    RispondiElimina
  11. ...mmmhh..che buonooo! Mi piace molto come scrivi e poi queste emoticons (le voglio anche io ..! come hai fatto?) anzi adesso le uso tutte
    Antichi sapori...http://clp8uq.bay.livefilestore.com/y1pXo_IzQXYCC5cVHgYzUAPyFEkiElfB7lccNkNFYEB8fGcoX4clu7iVwX5-dpAuNLPL2aJTciw6OVLziJD6pxEoQ/1.gif
    Buon week end

    RispondiElimina
  12. ohh...ho sbagliato...! credevo di doverle trascinare...:-L

    RispondiElimina
  13. ecco, questa è proprio una bella idea!

    RispondiElimina
  14. Ciao cara!! Un piatto davvero strepitoso!! Con quel bel puccino è da leccarsi i baffi!! Bravissima!! Baci.

    RispondiElimina
  15. Mi sono accorta di essere assolutamente fuori gioco!!! L'ho postato l'anno scorso...

    RispondiElimina
  16. Ciao Ginestra! intanto complimenti per il tuo cigno vincitore.. :) e poi complimenti per la scelta di questa ricetta, il coniglio lo adoro.. come ho già detto sull'MT ho già tirato fuori tutti i ricettari toscani, e trovati mille coniglioli (come si dice da noi) in bianco! Intanto le altre cioccolatine vanno in spedizione da nonne e parenti a rubare le ricette originali.. a presto!

    RispondiElimina
  17. mi piace un sacco il coniglio preparato in questo modo...molto succulente...brava..
    ciao da lia

    RispondiElimina
  18. Il coniglio si trova già nel frigo, il vino e i capperi non mancano mai.
    Dunque, domani prendo le olive e il sedano e via!.. :-))

    RispondiElimina
  19. Oggi prima prova...non mi arrendo se qualcosa va storto o avveleno qualcuno...
    Buoni conigli a tutti!!!!

    RispondiElimina
  20. che delizia. Questo weekend vado a cercare il coniglio ;-D A presto, Giorgia

    RispondiElimina
  21. ehehe, biricchina che non sei altro! Mi hai messo in difficoltà, ma sono riuscita comunque a cavarne qualcosa di buono...certo, non è coniglio e nemmeno alla cacciatora, ma almeno era buono!

    RispondiElimina
  22. Ah già, il link
    http://noidueincucina.blogspot.com/2010/11/coniglio-alla-cacciatora-per-mtc-ehm.html

    RispondiElimina
  23. Ciao Ginestra, felice di "conoscerti".
    Questo è il link della mia ricetta per l'MT challenge:
    http://deliciousmeggy.blogspot.com/2010/11/il-coniglietto-del-cacciatore-mt.html

    A presto ^^

    RispondiElimina
  24. Ciao Ginestra eccomi qua,
    questa volta sono riuscita a preparare la ricetta senza aspettare gli ultimi giorni e anche le foto sono abbastanza passabili

    Coniglio con polenta di patate

    Buona settimana
    smack Manu

    RispondiElimina
  25. senti... se ti vanno bene i conigli visti da un'altra prospettiva...: http://acquavivascorre.blogspot.com/2010/11/allargare-o-stringere-le-prospettive.html

    RispondiElimina
  26. Eccomi ginestrina...ci sono riuscita.Ho preso la tua cacciatora e l'ho infilata nel coniglio!:D

    http://cappuccinoandcornetto.blogspot.com/2010/11/coniglio-ripieno-alla-cacciatora.html

    Il tuo è buonissimo....la prossima volta che lo farò sicuro prenderà la tua versione!:)
    Un bacione e buona domenica

    RispondiElimina
  27. Ginestrima eccomi..semi abbattuta da un'influenza ma ce l'ho fatta
    http://glu-fri.blogspot.com/2010/11/vaca-ala-cazadora.html
    Baci
    (ti devo ancora una ricetta con le mandorle..dedicata a te=

    RispondiElimina
  28. Ciao!!
    Eccomi anche qui (non avevo capito mica subito io!!) CONIGLIO AL BARBERA!!
    http://menandoilcanperlaia.wordpress.com/2010/11/24/coniglio-al-barbera-con-polenta/

    RispondiElimina
  29. Sul filo del rasoio, ma ho voluto tentare...
    Un bacio

    http://l-appetito-vien-leggendo.blogspot.com/2010/11/bitter-sweet-rabbit.html

    RispondiElimina
  30. sappi che se sono finita in questa gabbia di matti dell'MTC è tutta tua e del tuo coniglio :-))

    http://lagaiaceliaca.blogspot.com/2010/11/chi-le-carote-ferisce-di-carote-perisce.html

    RispondiElimina
  31. Ciao Ginestra, ecco il mio coniglio alla non cacciatora
    Byee Debora
    http://chezdenci.blogspot.com/2010/11/sfida-mensile-mtc-guardo-e-partecipo.html

    RispondiElimina
  32. Grazie alla tua ricetta...in veste diversa! Notte cri
    http://beufalamode.blogspot.it/2013/09/raviole-col-plin-alla-cacciatora-due.html

    RispondiElimina

Grazie per aver letto fino a qui, qualora fossi uno spammer coreano, ti prego astieniti, non cliccherò sul tuo link, causa sfinimento..
Gli abbracci sono per tutti comunque :)