mercoledì 26 gennaio 2011

Un cuore per Flavia

001-1.JPG

Da quasi 13 anni il giorno di S. Valentino per me è legato alla meravigliosa emozione di diventare mamma per la prima volta. Scalpo Ostinato è nato proprio in una notte di S. Valentino di tanti anni fa. Ragione per cui, vivendo oltretutto a Catania, tra i festeggiamenti per S.Agata,quelli per il compleanno di mia sorella e a seguire mio figlio, a tutto penso tranne che alla festa degli innamorati...Non credo d'essere una romanticona, o almeno non nel senso "canonico" del termine, da quando l'Uomo Medievale è entrato nella mia vita credo d'aver riposto da qualche parte (e mai più tirato fuori) tutte quelle smancerie, regalie e fantasticherie (così faccio pure rima) legate a questa pseudo festa degli innamorati... non che con questo voglio lamentarmi del mio uomo, no, è che ho semplicemente cambiato prospettive e aspettative..
Sempre nel periodo in cui l'Uomo Medievale mi gironzolava intorno, più o meno indeciso se far parte della mia vita o proseguire serenamente la sua, mi fu chiaro come la luce del sole che non potevo aspettarmi "le solite cose" da lui. Innanzitutto per anni e anni ha sistematicamente dimenticato pure di farmi gli auguri per il mio compleanno, per lui i regali sono inutili convenzioni e poi per le date è negato! Lo stesso dicasi per Natale, Pasqua e chiaramente S.Valentino... forse la festa più ignorata di tutte... ovviamente all'inizio io continuavo a fargli regali, il più delle volte inutili cianfrusaglie, poi ho smesso... In una caldissima mattina d'estate, sapete quelle estati siciliane da 45° all'ombra? Ecco, una di quelle mattine, l'Uomo Medievale mi telefona e mi chiede con voce tutta trafelata di lasciare il lavoro e farmi trovare nel giro d'un quarto d'ora a casa mia....niente spiegazioni...riattacca... Io,"santiando", lascio l'ufficio e mi precipito convinta che fosse successo qualcosa di gravissimo... arrivo a casa e trovo un tecnico intento a finire di montare un condizionatore...UN CONDIZIONATORE quando ci sono 45° gradi non sarebbe stato pure per voi una dichiarazione d'amore eterno? Per me lo è stata! In quel momento guardando la sua faccia soddisfatta, mentre dava la mancia all'uomo che ci aveva consentito di refrigerare casa mia, mi sono resa conto che, "DAVVERO davvero" era l'uomo per me! Direte voi, ma i normali complimenti, le cene, i cioccolattini, gli sms... le parole da bacio perugina... gli sguardi da pesce lesso... noooooooo... UN CONDIZIONATORE...così.. senza ricorrenza! Ecco cosa ci voleva per conquistarmi! E con questa mossa da maestro s'è guadagnato in un biz una schizzata con seri problemi, che cerca da una vita di far interagire i suoi due emisferi celebrali e tre figli da sfamare! :D Che Genio!:D
L'idea romantica di Flavia però mi ha spinta a creare un cuore che mi è servito per sperimentare e pasticciare con la pasta di zucchero. La ricetta che ho seguito è quella di una mia cara amica, Nadia, che ringrazio tanto, lei pasticcia la notte mentre i figli dormono... chissà se aprirà un blog e si unirà a questo mondo prima o poi... fa delle torte bellissime!
Ingredienti per la pasta di zucchero:
  • 450 g. zucchero a velo
  • 30 ml di acqua+qualche goccia d'essenza di vaniglia
  • 5 g di gelatina o colla di pesce (2 fogli e mezzo di quella paneangeli)
  • 50 g di sciroppo di glucosio
ammolliamo la gelatina nei 30 ml d'acqua, non appena la nostra colla di pesce si ammorbidisce aggiungiamo il glucosio e riscaldiamo a bagno maria fino a quando il composto sarà liquido come l'acqua, a questo punto mescoliamo nel robot da cucina lo zucchero con il liquido ottenuto. Dovremmo ottenere un impasto simile a quello per le tagliatelle. Avvolgiamo l'impasto nella pellicola e aspettiamo 24 ore prima di utilizzarlo.
Siccome era un esperimento, io l'ho usato la sera stessa, quindi dopo 4 ore di riposo.
Pan di spagna
  • 3 uova
  • 90 gr. di zucchero
  • 90 gr. di fecola e farina in parti uguali
  • estratto di vaniglia mezzo cucchiaino
  • stampo Cuore della Guardini linea "Amelie"
lavorate le uova con lo zucchero fino a triplicare il loro volume, poi, delicatamente unite la farina spatolando dal basso verso l'alto. Trasferite il composto in una teglia da 24 cm di diametro. Infornate a 160° dopo 30 minuti controllate la cottura, fate la prova stecchino se necessario. Una volta cotto lasciate raffreddare completamente. Poi sformare e tagliare a metà, l'ho poi bagnato con uno sciroppo a base di Rum per metà e acqua e 3 cucchiai di zucchero per un totale di 250 ml. Ovviamente potete bagnarlo come volete. All'interno è stato spalmato con una normalissima crema pasticcera alla vaniglia.
La crema è stata eseguita seguendo queste proporzioni.
  • 1/2 litro di latte parzialmente scremato
  • 4 tuorli
  • 40 gr. di maizena
  • 100 gr. di zucchero a velo
  • estratto di vaniglia poco più di mezzo cucchiaino
  • una noce di burro
Amalgamate la maizena e lo zucchero con pochissimo latte aggiunto a filo, fino a che la polvere sarà completamente sciolta e al tempo stesso non avrete grumi. Aggiungete tutto il latte e i tuorli sbattuti, portate ad ebollizione e continuate a mescolare con una frusta per evitare di far aderire il latte al fondo della pentola. Non appena si sarà addensata togliete dal fuoco e aggiungete la vaniglia e il burro. Mescolate e lasciate raffreddare la crema trasferendola in una ciotola che ricoprirete con pellicola trasparente, facendo in modo che la pellicola aderisca allo strato superficiale della crema, in questo modo eviterete che si formi quell'antiestetica e poco funzionale patina sulla crema. A questo punto, proseguiamo come sempre, bagniamo il nostro pandispagna da entrambe le parti, lo farciamo con la nostra crema alla vaniglia e lasciamo riposare in frigo 24 ore. L'indomani lo decoriamo a nostro piacere. Io l'ho ricoperto con la pdz alla vaniglia e piccole stelline di cioccolato, ottenute con uno stampo ad espulsione della Decora.

S'è capito, vero, che con questa ricetta partecipo al contest di Flavia?

logo contest.jpg

Concludo il racconto dei non-regali e delle non-dichiarazioni confidandovi che lo scorso Dicembre in un giorno qualunque mi è stata recapitata a casa una desideratissima planetaria... NON E' UN REGALO DI NATALE...assolutamente no..."ma visto che ogni tanto mi do da fare in cucina...forse sarebbe stata utile"! Così mio caro UomoMedievale potrei anche pensare che fai sul serio!

baci a tutti e visto che in quei giorni sarò straimpegnata...Buon S. Valentino!

30 commenti:

  1. L'amore si vede nelle piccole cose,sorrisi,sguardi mezze parole e non solo attraverso i regali,sai come la penso su certe cose..certo fan sempre piacere riceverli ma e' bello essere spontanei in un regalo che aspettare una festa per farlo..questo cuore e' perfetto non solo per una cenetta a due ma diventa piu bello nel condividerlo una sera qualsiasi in compagnia dei tuoi pargoli che si azzuffano per avere la prima fetta e guardarli sorridendo perche' loro sono nati dalla vostra unione e di sicuro tu e l'Uomo Medievale vi siete fatti davvero un bel regalo prezioso..unico direi!!!Baci

    RispondiElimina
  2. eh l'amore....che bel sentimento...!!! ^_^
    Comunque la torta è fantastica! ;-)

    RispondiElimina
  3. Hai scritto un post meraviglioso e il tuo cuore è fatto con tanto amore è sicuramente delizioso ^_^

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia di torta, hai un bellissimo ricordo legato a questa "festa", tra virgolatte perchè non la considero tale, per me è sinonimo di consumismo....
    Bellissima ed elegante, ti rsp qui io scrivo con blogger....

    RispondiElimina
  5. Ti faccio ridere??Io adoro il tuo UM!!! Il mio maritozzo..sa che non voglio gioielli, vestiti.....ma solo stare con lui...viaggiando...ridendo e se vi sto facendo postare tutti questi magnifici cuori..è perchè solo voi potete regalarmeli...il maritozzo..mi ha regalato la sua vita!!! :D ...corro a metterti nella lista dei "cuori"...sei bravissima con la Pasta di Zucchero...io sono solo all'inizio.... ;;) bacioni, Flavia

    RispondiElimina
  6. Ciao cara! Bellissimo post e quel cuore è stupendo!! Bravissima! Un bacio.

    RispondiElimina
  7. ce ne sono tanti di uomini così... anche il mio :-))))) ma a me và bene così le cose importanti sono altre e poi io suggerisco molto i regali così non ho più spiacevoli sorprese :-)))) che super torta e te credo con tutto quello che devi festeggiare :-))) baci cara

    RispondiElimina
  8. Ciao cara piacere di conoscerti, mi piace molto il tuo post... ma anche il tuo cuore goloso è una meraviglia!!! Ciao a presto!

    RispondiElimina
  9. Bello il cuore, adatto ad una signorinella!
    Mentre leggevo del tuo Uomo Medievale riconoscevo il mio, pari pari! Dopo 30 anni non ci faccio più caso. San Valentino: il motivo per prepararmi un dolce, niente di più ma mi basta.

    RispondiElimina
  10. @Scarlett: grazie per le bellissime parole e come sempre c'hai azzeccato!
    @Taty: che piacere averti qui, ho visto che cosa combini da te... :D
    @Erica: grazie mille!
    @Fabiola: concordo in pieno con te e grazie per la rsp..
    @Flavia: si sente che siete innamoratissimi, lo leggo tra le righe dei tuoi post.. grazie per i complimenti ma anch'io ho appena iniziato!
    @MAnu: grazie mille!
    @Ely: grazie sei un tesoro!
    @Sara: grazie d'essere passata torna presto!
    @Dana: alla fine forse scegliamo più la sostanza della forma...
    @

    RispondiElimina
  11. Ah, l'amore. L'uomo medievale mi ha ricordato in alcuni tratti il mio toscanaccio...chiudo perchè potrei commuovermi, ma non posso non farti i complimenti per la torta :-)

    RispondiElimina
  12. l'amore è...ricevere un condizionatore!!! :DDD non era proprio questa la frase che avevo scritto...la torta è bella bellissima!

    RispondiElimina
  13. Non solo mi hai commossa, ma mi hai quasi convinta che il mio dolce doppio, allora mi ami da impazzire... però un gioiello serio ogni tanto perché non me lo regala lo stesso???? ;)
    Baciiiiii

    RispondiElimina
  14. La torta è bellissima!
    Per l'UM contenta tu!
    Vuol dire che siete fatti l'uno per l'altra davvero.
    Se mio marito mi avesse fatto lasciare di corsa il lavoro per il condizionatore (che odio pur vivendo a ct) l'avrei sgridato ben bene!
    Baci!

    RispondiElimina
  15. Una scrittura che condiziona la tua, che condivide scorci e lascia una piacevole scia di vita reale, concreta nel suo essere incline alla condivisione di sentimenti ed affetti che spiazzano nel loro presentarsi così come sono. Non c'è un ricamo im tutto ciò l'unico elemento che vedo ricercato è la copertura della torta. Insomma anche in questo caso chiudi un tondo ideale solo parlando di vita quotidiana, quella che appunto riserva più sorprese di una favola a volte.
    E se riscrivessimo la favola del principe azzurro dicendo che era bravissimo ad andare a cavallo ma anche a far montare i condizionatori?! :PPP

    RispondiElimina
  16. ti sei fatta conquistare con un condizionatore! non ci posso credere! tuo marito è fuori dagli schemi, ma tu nemmeno scherzi!

    RispondiElimina
  17. Ma è una bellissima storia d'amore! un condizionatore? il regalo giusto al momento giusto, ti sembra poco?
    Anche a me comunque se dovesse arrivare un mazzo di fiori incomincerei ad avere pesanti dubbi......
    Ciao
    Cristina

    RispondiElimina
  18. Nel tuo "uomomedievale"ci vedo tanto del mio
    "burbero"...son cosi' e ce li teniamo...ci si fa
    l'abitudine ai nonregali senza occasione..ed è
    pure bello!!
    Complimenti per la torta!!
    bacini
    Enza
    P.S..GRAZIE per il post!!nemmeno tu scherzi a
    magoni!!!

    RispondiElimina
  19. prima il condizionatore, poi la planetaria "per cominciare a pasticciare in cucina"...ma che vuoi di più? un Lucano???? nel senso di uomo lucano :D
    mi fai morire =)) hai mai pensato che ti voglia per questo tuo sopraffino/inglese senso dello humour??!! una come te, se fossi maschio, me la sposerei e avrei lo spasso garantito aggratis
    bacioni :X
    ps. bellissima torta ;)

    RispondiElimina
  20. Si, mia cara, conosco il tipo ed anch'io ho imparato, con Uomo di Ghiaccio ,a guardare certe cose in una nuova prospettiva, per cui adesso nulla è scontato e ogni gesto, ridotto invero molto all'essenziale, brilla davvero di una luce nuova, più vera.
    Un bacio e... bellissima torta!

    RispondiElimina
  21. Ahahahah leggere un tuo post è uno svago!!! La torta è bellissimaa bravaa sono fieraaa di te. Anche io romantismo prossimo allo zero...però anche iooo per un condizionatore con 45°C sarei disposta a sposare chiunque. AHahaha. Baciottiii
    Laura
    p.s. ho ancora un ostaggio a casa mia. QUando ci vediamo che te la ritorno?? :D

    RispondiElimina
  22. che bello il tuo cuore... è davvero romantico !!!!

    RispondiElimina
  23. Ehila' Ginestra, come va la vita?

    C'e' un premiuzzo per te.

    Passi a ritirarlo???

    Grazie mille, un bacio

    http://lemaninefatatedigiulia.blogspot.com/2011/01/premio-e-ringraziamenti.html

    RispondiElimina
  24. i tuoi racconti sono fantastici, carissima, veramente letterari. taccio l'invidia per i regali di non-natale e non compleanno che ti fa l'uomo medievale, tientelo caro. io la planetaria è un anno che l'aspetto, ma non se ne vede l'ombra ;-)

    poi che questa torta sia anche bellissima non lo so se te lo perdono, non lo so!

    RispondiElimina
  25. Che spettacolo! cosa altro dire!
    Non posso sbilanciarmi troppo in quanto parte della giuria sezione foto.
    In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  26. bellissima torta e fantastica la storia del condizionatore! questi si che sono uomini! bè, non sarebbe male OGNI TANTO un fiore, un gioiellino o,almeno, un cioccolatino, no????
    vedo che la pasta di zucchero sta impazzando tra i blog! per me è troppo da "alta cucina" :-) quindi non mi rimane che ammirare il tuo capolavoro! baci

    RispondiElimina
  27. Un amore questa torta.. ottima per partecipare al contest. adoro i fiocchettini il tuo è venuto particolarmente bene. :) Ang

    RispondiElimina
  28. Thank you for sharing the info. I found the details very helpful.

    paxil

    RispondiElimina

Grazie per aver letto fino a qui, qualora fossi uno spammer coreano, ti prego astieniti, non cliccherò sul tuo link, causa sfinimento..
Gli abbracci sono per tutti comunque :)