venerdì 11 febbraio 2011

Cucino con il cuore...ma pure a vento!

011.JPG
STAMPI LINEA PAVONFLEX


Che anche a casa mia si cucini con il cuore s'era capito vero? Oltre che con il cuore spesso come ho avuto già modo di dire, cucino pure "a vento", Camilleri spiega benissimo il significato di questo modo di dire, e cioè che ci sono giorni in cui "nonnnecosa" i capelli dritti, i nervi tesi, lo sguardo offuscato ....non c'è verso che si riesca a cavare un ragno dal buco!...Ma non ci posso fare niente, quello è carattere... Tornando al cuore invece....Sandramilù ha pensato ad un contest molto carino, ma adesso mi tocca raccontarvi qualcosa di me e sapete come io sia profondamente contraria a mescolare il cibo con la vita personale, conoscete la mia riservatezza... :d

Vabbè vi racconto qualche cosa....più volte vi ho accennato (appena appena) alla storia tra l'UomodelSilenzio e la sottoscritta, una storia iniziata tantissimi anni fa, quando ero tutta presa dal ricostruire la mia vita dopo un enorme fallimento, a terra, distrutta nell'animo, deperita... (che caspita c'ha visto ancora sto a chiedermelo!), e questo ragazzo è lì, telefona per sapere come sto tutti i giorni, pressing per incontrarci così per un aperitivo... io lo conoscevo già, eravamo amici da tanto tanto tempo, e quelle sue attenzioni le attribuivo alla preoccupazione per il mio aspetto da "anoressica", mai e poi mai avrei pensato ad altro... fatto sta che una sera decido di accettare il suo invito a cena, adoro ancora oggi il modo in cui dice "mangiamo insieme", mi sa di casa, di famiglia e intimità...e comunque quella volta quando mi disse "mangiamo insieme stasera?", accettai subito. Siamo andati al mare, vi faccio vedere...QUI, io adoro il mare e "Santa Maria A Scala" è davvero un posticino meraviglioso! Siamo stati seduti a parlare e mangiare fino alla chiusura del ristorante, cosa che da quella volta si è ripetuta sempre. Parlare, mangiare, bere, ridere, senza aspettative, senza elucubrazioni strane, eravamo a nostro agio, ci siamo trovati con tante cose in comune, non dico nel quotidiano ma oltre, nel modo di vedere la vita, ciò che consideriamo importante, giusto, sbagliato, ciò che amiamo e odiamo... E poi scopro che preferisci ciò che io preferisco, che mangi come un camionista (come me all'epoca) che non devo trattenermi, che apprezzi il fatto che mangio tanto anch'io, che non te ne frega niente delle apparenze...a fine pasto ti lanci sulla panna cotta, unico dessert rimasto a quell'ora, altra scoperta...adori la panna. Sul lungo mare, ritornando a casa una luna grandissima ci tiene compagnia, siamo solo noi due, passeggiamo lentamente e in quell'istante ho iniziato a guardarti con altri occhi e dentro di me ho capito che non potevo più credermi tua amica, assurdamente ho pensato che non t'avrei mai più rivisto, che non t'avrei mai coinvolto nel casino perpetuo della mia vita... E dillo che "MAGARI l'avessi fatto" saresti stato salvo :D e invece eccoci qua! Stavolta nessuna tempesta nell'aria, una brezza di primavera e il sole hanno compiuto la loro opera e in pieno relax ho realizzato quei cuoricini in foto.
E quando hai aperto il frigo che faccia! Ma certo che puoi mangiarla...ma si c'ho già fatto la foto ;) e "perchè è a forma di cuore?..." indovina?!!
RICETTA:


  • 1/2 LITRO DI PANNA FRESCA
  • 50 GR DI ZUCCHERO A VELO
  • 1 CUCCHIAINO DI ESTRATTO DI VANIGLIA
  • 2 FOGLI DI COLLA DI PESCE (4 GR)
  • PISTACCHIO DI BRONTE 80 GR.

per il procedimento leggete qui

SALSA AL CIOCCOLATO
pari quantita' di cioccolato fondente e panna liquida, mettete in un piccolo pentolino la panna e riscaldatela a bagnomaria sciogliete all'interno il cioccolato fondente, mescolate energicamente con le fruste fino a quando otterrete una glassa liscia, lucida e omogenea. Versate la salsa intiepidita sulla panna cotta sformata. Guarnite a piacere, io e l'UomodelSilenzio pensiamo che abbinare il pistacchio alla panna sia il top!
E se non si fosse capito con questa ricetta partecipo al contest di Sandra


e al contest di Farina del mio sacco


e la mando anche alla Ely/Fla



e ovviamente al contest di Caterina
http://lacucinaditatina.blogspot.com/2011/01/oro-verde-di-sicilia-il-mio-primo.html

buon week end!

32 commenti:

  1. ma che bello conoscerti e conoscere l'uomodelsilenzio e questi cuoricini che dirti? ricchi di sapore e di amore! baci Ely

    RispondiElimina
  2. Anno nuovo e contest nuovo per Dolci a gogo!!In collaborazione con Le Creuset, il mio blog ha organizzato un contest "Tutto in cocotte". Tra tutte le ricette partecipanti sarà scelta la più meritevole premiata con 4 cocotte Le Creuset.
    Per altre informazioni corri a leggere il post.
    Ti aspetto
    Baci Imma

    RispondiElimina
  3. Belissimi e golosissimi.complimenti

    RispondiElimina
  4. uaoo che dichiarazione!!!!com'e' fortunato il tuo Omo Medioevale..ma questo di sicuro lo sa gia'...infatti ti fa inc...re perche' magari poi riesce a farsi perdonare...questo cuori??'molto golosi!!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  5. bè, io mi sono commossa... gran bel post ginestra!
    e i cuoricini? semplicemente perfetti!

    RispondiElimina
  6. Che bella storia e che bei cuoricini!!!
    Buon week end

    RispondiElimina
  7. sei troppo tenera Ginny, dietro quella ironica verga sarcastica si nasconde un cuoricino palpitante di romanticismo :-)) e l'uomo del silenzio non può che gioirne...
    bellissima ricetta.
    baciuzzi e a presto

    RispondiElimina
  8. Che splendida storia! Sono certa che il tuo UomoDelSilenzio, tornasse indietro, rifarebbe tutto di nuovo. Complimenti a voi e a questo splendido e romanticissimo dessert.

    RispondiElimina
  9. .....sarò anche una sensibilona,ma la tua storia è di una bellezza così viva da sentire il profumo che il mare aveva quella sera!
    Sono felice per te e grazie di cuore per aver aperto una finestra della tua vita per il mio contest!
    Ottimo l'abbinamento dei pistacchi!
    In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  10. che dite ho esagerato e ora l'Uomodelsilenzio si monta la testa?!
    grazie a tutte, mi fate commuovere ed emozionare!

    RispondiElimina
  11. che meraviglia!! sei bravissima!!
    Ciao
    Cris

    RispondiElimina
  12. Ma che bellissimo racconto,Ginestra, intenso e vero. Bello un amore che nasce e cresce anche "mangiando insieme" e vero, forte e sereno il tuo amore per l'uomo del silenzio, che immagino, sorridente e un po' fiero, leggere le tue righe sbocconcellando i cuoricini.
    P.S. Ma avete notato come i nostri cari si sono adeguati alla nostra passione blogghesca? Prima di azzannare un dolce o gettarsi su un piatto timidamente chiedono se le foto sono state già scattate ;)

    RispondiElimina
  13. Ciao!! :-) Ho appena inserito le ricette che mi hai segnalato! Ti chiedo la cortesia di aggiungere il banner della raccolta su questa ricetta e su quella del timballo di riso ai pistacchi, le altre due sono ok!
    Un grande in bocca al lupo e buon fine settimana!!

    RispondiElimina
  14. Che abbinamento spettacolare.. e che idea romanticissima.. mi piacciono tantissimo.. sei stata fenomenale. :)
    Bacini e buon fine settimana Ang

    RispondiElimina
  15. Ciao cara, grazie per essere passata da me mi ha fatto piacere conoscerti!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  16. I tuoiu scritti sono sempre stupendi...e anche i cuoricini...naturalmente! un bacione!

    RispondiElimina
  17. Ma come poteva non farti tutto quel pressing??? Sei una persona dolcissima e meravigliosa... proprio come quei cuoricini!

    RispondiElimina
  18. Correndo correndo eccomi qui...bacioni anche all'Uomodelsilenzio...ciao e buon San VAlentino

    RispondiElimina
  19. MI e' piaciuta davvero moltissimo la tua storia....semplice e romantica!!!
    E che goduria quei cuoricini... :-)

    RispondiElimina
  20. leggendo il tuo post mi sentivo come minou degli aristogatti quando guarda rapita e sognante romeo e la sua mamy, duchessa....che storia romantica! e che dessert...perfetto! baci

    RispondiElimina
  21. che bel racconto hai condiviso con le lettrici.. e inoltre quei biscotti sono davvero invitanti.. bhe che dire di più .. complimenti

    RispondiElimina
  22. Che dolci questi mariti che ti chiedono se hai fatto la foto, anche il mio lo fa.
    Questa panna cotta è goduriosissima brava!

    RispondiElimina
  23. wow...che spettacolo...ne mangerei un vassoio pieno!!!!!!!
    bravissima, questa ricetta la farò sicuramente!
    a presto,
    ciaooooooooooooo

    RispondiElimina
  24. Uao, che storia romantica. Grazie per essere passata da me e avermi fatto conoscere questo bellissimo blog. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  25. Proprio un dolce inizio, di quelli speciali!
    Auguri cara a te e al tuo Uomo del Silenzio, in bocca al lupo per tutto!!!

    RispondiElimina
  26. che bel post romantico...e che dolcezza hai preparato...bravissima!!
    bacioni
    Enza

    RispondiElimina
  27. ciao!!!=)sei bravissima il tuo blog mi piace moltissimo!mi sono inserita tra i tuoi sostenitori!!!!!!=D ancora complimenti! se ti va di passare da me a trovarmi mi farebbe piacere a presto vale

    RispondiElimina
  28. buoooonaaaaaa!!!!

    Inserita subito! :o)

    RispondiElimina

Grazie per aver letto fino a qui, qualora fossi uno spammer coreano, ti prego astieniti, non cliccherò sul tuo link, causa sfinimento..
Gli abbracci sono per tutti comunque :)