mercoledì 13 aprile 2011

Bad Ischl austriaci


Di solito vi parlo sempre di Scalpo Ostinato o di ShirleyTemple, Treccine D'oro gode di meno spazio su questo blog... l'ho notato l'altro giorno... il motivo è forse il fatto che la mia piccola cucciola di 5 anni è semplicemente un tesoro di bambina, di quelle bambine che sembrano finte, che vorresti poter far arrivare con la cicogna alle amiche con i figli terribili come regalo a Natale!
I suoi fratelli ci danno frequentemente da fare, mentre lei ci da tregua! Ordinatissima, affettuosa, dolce, generosa... spesso mi guarda con quei grandi occhi di cielo e in silenzio mi stringe forte... il silenzio è forse e spero ancora per poco, l'unico vero ostacolo tra di noi, nel senso che tra tutti i miei figli è la più chiusa, elabora tutto un mondo di pensieri e sentimenti nella solitudine più totale, quando mi parla di qualche conclusione tratta da suoi particolari ragionamenti, comprendo che mi ha, in realtà, resa partecipe della punta di un enorme iceberg. Il suo silenzio mi riempie di sensi di colpa, mi ha  fatta sentire, frequentemente, inadeguata a gestire una bimba tanto sensibile e delicata da sembrare di cristallo! All'inizio mi arrabbiavo nel vederla ferita così spesso, nel vederla piangere impotente di fronte agli innocenti dispetti degli altri bimbi, avrei voluto vederla forte, avrei voluto vederla reagire e dire la sua... poi ho iniziato a lavorare su me stessa. Perchè mi arrabbio? Perchè vorrei che fosse diversa da quello che è? Credo d'averlo capito, credo che la sua incapacità di reagire di fronte alle prepotenze mi ricordasse in qualche modo una parte nascosta e dimenticata di me, una Ginestra che non tollero ancora oggi.... dopo questa rivelazione ho cambiato drasticamente approccio, e devo dire che le cose vanno decisamente meglio tra noi due. Intanto Treccine D'Oro sta iniziando a difendersi come può, e a tirare fuori qualche volta un bel no, che non sono solo della sua mamma quei no ma vanno dispensati in giro più equamente! I sensi di colpa ci sono sempre, ma sapere che sto cercando di non perderla di vista mi aiuta moltissimo. :)

Ancora una volta una ricetta austriaca e come poteva essere altrimenti! Non appena Treccine D'oro ha visto la foto di questi biscotti se n'è innamorata e pensare che non sa neppure leggere, è stato il richiamo delle sue origini? :D Potrebbe essere!
La ricetta è tratta da Più Dolci un mensile dedicato al mio cibo preferito :D, una rivista che una volta si leggeva spesso a casa dei miei. Vedete dalla mia mamma o si fanno i dolci della tradizione siciliana o al massimo si tentano dolci semplici e di facile realizzazione, purchè buoni buoni buoni! Ecco, da questo nasce l'idea accolta da Più Dolci, una volta al mese vi parlerò di una ricetta pubblicata nella loro rivista, che trovate in edicola, proverò la loro ricetta, e vi mostrerò i risultati, se il dolce funziona lo saprete, se non dovesse soddisfarmi lo saprete pure.... Quando andate a prendervi un caffè da qualche amica e finite immancabilmente a scambiarvi ricette, non vi capita di star lì a discutere se e cosa funziona e cosa bisogna modificare? Ecco, una volta al mese sarete tutti invitati qui, caffè, te, liquorino.... e dolcino, insieme assaggeremo un dolce pubblicato su PIU' DOLCI, parleremo del più e del meno e mi saprete dire cosa ne pensate.

BAD ISCHL
per circa 20 pezzi
tagliabiscotti da Ø 6 cm
tagliabiscotti da Ø 3 cm
Ingredienti:
  • 300 g. di farina 
  • 100 g. di mandorle macinate finissime (io 130 g.+3 mandorle amare)
  • 150 g. di zucchero a velo
  • 1 bustina di vanillina (io estratto di vaniglia con tanto di semi, 1 cucchiaio)
  • 1 presina di sale (circa un cucchiaino)
  • 220 grammi di burro (io ho usato un burro bavarese)
  • 3-4 cucchiai d'acqua
  • farina per la spianatoia
  • 150 g di confettura di lamponi o altra a piacere
  • zucchero a velo per decorare.
Procedimento
Passate nel mixer (io nel bimby) la farina con le mandorle e lo zucchero, quando le mandorle saranno tritate finemente e perfettamente amalgamate alla farina aggiungete il burro fuso e raffreddato, il sale e l'acqua. Lavorate fino a formare un panetto di pasta ben soda, copritelo con una pellicola e trasferitelo in frigo per almeno mezzora. Dopo il riposo stendetesulla spianatoia infarinata la pasta a 3 mm di spessore, (io ad un dito) e ritagliatene dei dischi con il tagliabiscotti più grande. Ritagliate poi il centro della metà dei biscotti con lo stampino più piccolo. Infornate su una placca coperta da carta forno a 180° per 10-12 minuti. Sfornateli ancora morbidi, una volta freddi diventeranno più duri. Una volta freddi depositate un cucchiaino di confettura sulla metà dei biscotti non bucati, spolverizzate a tappeto i biscotti bucherellati e sovrapponeteli delicatamente a quelli spalmati di marmellata.

 Note
  1. Fate davvero attenzione quando inserirete il burro fuso, se troppo caldo rischierete di rovinare l'impasto, per cui una volta liquefatto il burro attendete che si raffreddi.
  2. Io ho usato sia la marmellata di lamponi fatta in casa che la confettura di ciliegie sono entrambe le varianti buonissime!
  3. Le mandorle amare non sono previste nella ricetta ma vi assicuro che ci stanno divinamente!
  4. Se ce la fate aspettate fino all'indomani perchè saranno ancora più buoni!
  5. E' una ricetta veloce ma dal risultato garantito, accompagnate i biscottini con un vino liquoroso, se siete in Sicilia, provateli con lo zibibbo e poi sappiatemi dire.
Si è capito che questa ricetta mi ha soddisfatta?!!

Con i BAD ISCHL partecipo con tantissimo piacere al contest di Maria Cristina

17 commenti:

  1. Treccine d'Oro e' un tesoro, si capisce da cio' che scrivi.
    Ma da cotanta mamma...;-)

    E complimenti per i biscotti, anche io me ne sono innamorata a prima vista!!!

    RispondiElimina
  2. Dev'essere una bimba incantevole :)) e quei biscotti se li merita proprio ^_^
    Belli e buoni come lei? ;))
    ciaooooo

    RispondiElimina
  3. Oggi mi sembra di leggere una nuova Ginestra, un lato tenero e materno di te che finora era rimasto celato dietro le esuberanze e gli strafalcioni italianoti di scalpo ostinato! del resto essere mamme significa adattarsi ai diversi umori dei nostri figli, alle loro inevitabili differenze personali. e inaspettatamente questi bimbi ci aiutano a riflettere su di noi e a fare i conti con stesse, con zone d'ombra che non vorremo svelare a nessuno. sei stata coraggiosa e generosa a voler condividere tutto questo con i tuoi lettori! Grazie!

    RispondiElimina
  4. treccine d'oro è un amore di bimba, secondo me sa quando agire e come reagire, cmq questi dolcetti vorrei provarli e fare una sorpresa alla mia vandala.....

    RispondiElimina
  5. ciccina cara a me puoi parlare di dolci come e quanto vuoi! per quanto riguarda la piccola, spesso i figli insegnano molto più di quanto i genitori facciano con loro e la tua piccola magari non è così indifesa come sembra, troverà il modo per esprimere se stessa man mano che cresce e saranno bellissime sorprese!! abbi fede, bacioni affettuosi :X

    RispondiElimina
  6. ecco sembra la fotocopia del mio maggiore lo spilungone... e come te ci stavo male e soffrivo e avrei voluto uccidere con le mie mani chi si prendeva il disturbo di offenderlo o di farlo piangere.... ora và meglio perchè è alto il doppio dei suoi compagni ed è più grande ma davvero ti fanno star male.... che biscotti deliziosi.... mi piacciono, sono semplici, genuini e sanno dicasa e di amore! un bacione Ely

    RispondiElimina
  7. Che tenera tu e che tesoro di bambina che hai...complimenti per queste delizie presentate...baci.

    RispondiElimina
  8. dolci e bambini, due delizie che vanno a braccetto!Bellissomo post pieno d'amore....Un bacione...

    RispondiElimina
  9. Che tenerezza mi fa Treccine D'oro!! Tenera e deliziosa come questi biscotti!!
    Ciao, buona serata!

    RispondiElimina
  10. che meraviglia...chissà quanto seono buoni....

    RispondiElimina
  11. Con due maschi belli ma movimentati la vorrei pure io una treccine d'oro buona e dolce, e nel frattempo vedi se puoi farmi arrivare anche questi biscottini bellissimi!
    Brava! Baci!

    RispondiElimina
  12. sti figli...gioie e dolori...e confessioni di mamma..noi diventiamo adulti grazie a loro...
    i tuoi biscottini austriaci sono una vera tentazione...brava!!!!baci a tutti

    RispondiElimina
  13. Treccine d' oro deve essere uno spettacolo di bimba!!! Come questi deliziosi biscottini e come la mamma!!!Un bacio...

    RispondiElimina
  14. Buonissimi! Aggiungo la ricetta, grazie e bacioni.

    RispondiElimina
  15. Accipicchia, che delizia!!!

    RispondiElimina

Grazie per aver letto fino a qui, qualora fossi uno spammer coreano, ti prego astieniti, non cliccherò sul tuo link, causa sfinimento..
Gli abbracci sono per tutti comunque :)