venerdì 18 gennaio 2013

idea per il fine settimana: pennette al pistacchio


Quanti di voi hanno un cimitero in casa?? Io ce l'ho, AHAH non ve l'aspettavate?... Sissignori, tra la pediera del letto di mio figlio e il suo armadio...c'è un piccolo spazio dove, spontaneamente, riposano in pace tante pallottole, di varie dimensioni, al buio, protette e custodite dall'adolescente di casa.. L'altro giorno ho fatto, quasi timorosa, il tentativo di far pulizia nella camera di Scalpo-reciso, sembrava procedere tutto bene, ma una volta spalancata la finestra, il vento ha fatto rotolare dall'intercapedine segreta una piccola pallottola blu.. che rianimata dall'aria fresca del mattino ha preso vita e si è distesa in un calzino.. stupita ho dato uno sguardo sotto il letto e mi si è aperto un mondo... pallottole a destra e a sinistra... ecco dove vanno a finire le felpe, le maglie e tutta una serie di accessori che una volta passati tra le mani di quel disgraziato non vedono più la luce, ma che, sempre il disgraziato lamenta di non trovare più!

Ricetta:
Premetto che è un  piatto di facilissima esecuzione, un piatto di pasta gustosissimo e diverso dal solito se volete. A me piace moltissimo.
(per 4 persone)

  • 400 gr. di pennette rigate
  • 1 barattolo di pesto di pistacchi di Bronte
  • 150 gr. di pancetta affumicata tagliata a tocchetti
  • 50 ml di latte
  • 50 ml di panna da cucina
  • olio e.v.o. q.b.
  • 4 cipollolle lunghe (se non trovate cipolla lunga usate una cipolla bianca di media grandezza). 
  • sale q.b.
Cominciamo a pulire ed affettare sottilmente la cipolla, riscaldiamo l'olio in padella e soffriggiamo dolcemente la cipolla con la pancetta.
Quando la cipolla è appassita e la pancetta rosolata, aggiungiamo il pesto di pistacchio..

Amalgamiamo il pesto al nostro soffritto, mescoliamo bene e aggiungiamo latte e panna, mescoliamo e aggiungiamo il sale secondo il nostro gusto. Lasciamo ridurre per cinque minuti esatti e poi spegniamo.
Mentre il sugo si riduce, cuociamo le pennette, quando sono cotte al dente, scoliamole dall'acqua e gettiamole in padella, spadelliamo velocemente a fiamma vivace, serviamo subito e se vogliamo aggiungiamo a crudo una manciata di granella di pistacchi.. buon appetito :)

Buon fine settimana.


12 commenti:

  1. Ricetta golosissima... Mi piace! Felice di averti "scovata" ;-)
    Quando vuoi, passa a trovarmi...

    RispondiElimina
  2. I love Pistacchio :)))) e questa pasta è strafavolosa ... io con questo pesto faccio pure le lasagne ... anzi quasi quasi qualche volta le faccio ...
    Pure io ieri sera ho fatto pulizie nella stanza di mio figlio eliminando le macchinette senza ruote e mi sono meritata il titola di "mamma cattiva" ... e vabbè gli inconvenienti del mestiere ... ahahaha .... un abbraccio .... Rosaria :)

    RispondiElimina
  3. Gustosa questa pasta ,molto ricca di sapori,il pistacchio poi le conferisce un tocco speciale!!!Anche i miei figli facevano cosi'...ora che vivono da soli sono molto piu' organizzati...la loro camera ,a casa mia,pero' e' troppo anonima e silenziosa...mi manca anche il loro disordine...un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Ciao c'è un premio per te nel mio blog:) a presto..
    http://ipasticcidiminu.blogspot.it/2013/01/un-nuovo-premietto.html

    RispondiElimina
  5. MMM..sto indietro che sono le pallottole???
    Forse quegli animaletti che quando li tocchi si "trasformano" in pallina???
    Adesso ho bisogno di saperlo!!!

    Pistacchi forever, basta il loro tocco per rendere preziosa ogni preparazione, anche la più semplice...soprattutto la più semplice!

    Saluti liguri...e appallottolati:)))

    Fabiana

    RispondiElimina
  6. ahahahah!un post esilarantissimo!:)una pasta gustosissima!bacione:)

    RispondiElimina
  7. wow pesto e pancetta?mi piace quest'idea!
    Buon week end
    Angelica

    RispondiElimina
  8. Vedi se nel tuo cimitero trovi anche qualche cadavere che appartiene ai miei pargoli... ;)

    RispondiElimina
  9. Che forza il tuo "scalpo", è simpaticissimo!
    ..eh io lo so come sono buone quelle pennette! Ottime, da leccarsi i baffi, me lo ricordo quel pesto delizioso! :P

    RispondiElimina
  10. E da brava siciliana mi fai le pennette con il pistacchio! Bontà!!

    RispondiElimina
  11. che ricetta meravigliosa, complimenti merida

    RispondiElimina

Grazie per aver letto fino a qui, qualora fossi uno spammer coreano, ti prego astieniti, non cliccherò sul tuo link, causa sfinimento..
Gli abbracci sono per tutti comunque :)