martedì 24 settembre 2013

Girolio 2013 - Ragusa e l'arte d'amare la propria terra

Qualche anno fa, dedicai un articolo alla provincia di Ragusa, al suo mare, all'arte e alle meraviglie culinarie, qui il post, già allora fui conquistata da questi luoghi, ebbene ci sono tornata, da ospite, in qualità di foodblogger ufficiale insieme ad altre 5 fortunate "colleghe", ospite di Girolio, una manifestazione molto importante che ha come scopo quello di preservare e promuovere le eccellenze del nostro paese, grazie agli itinerari creati intorno ai produttori migliori, ai migliori uliveti, di solito secolari.
La prima tappa scelta dalla manifestazione è stata proprio Ragusa, sinceramente è stata una scelta azzeccata. Oggi vorrei porre l'accento sul filo conduttore, sulla filosofia che muove "l'Associazione Nazionale Città dell'Olio", è vero si è parlato di olio, di ottimo olio extravergine d'oliva, ma si è parlato sopratutto di persone, di passioni, di ciò che muove da secoli centinaia di famiglie, di ciò che le spinge ad insegnare ai figli ciò che hanno appreso dai genitori, in un rito quasi sacro, che è la raccolta delle olive.

Dalla provincia alla città, dovunque io sia stata ospitata, saltava agli occhi la passione per la materia prima, si trattasse di fave di cacao, come nell'antica Dolceria Bonajuto di Modica (RG), di olive, vedi ad esempio l'oleificio Gulino, di pane fatto in casa, di uva, di ricotta, di pomodori o di ceci... stare ad ascoltare questi produttori era musica per le mie orecchie.
Vi voglio raccontare ad esempio della signora Margherita, che ci ha fatto vedere come si fa il tipico pane di semola di Chiaramonte Gulfi. Ebbene mentre impastava ci mostrava come raccogliere tutte le briciolone di impasto, dicendo: " la famiglia deve stare unita, così non si lasciano briciole in giro, a poco a poco le raccogliamo tutte e le teniamo unite". Frase che ci ha colpito molto, il rito dell'impasto come simbolo, il pane metafora della famiglia.
E che dire di Antonello Presti? Giovanissimo produttore di olio extravergine, degustatore d'olio, come descrivervi la luce d'orgoglio nei suoi occhi mentre ci raccontava dei premi vinti dall'olio che producono da cinque generazioni? Ci raccontava che loro le olive le raccolgono a mano, per non danneggiare gli alberi, alberi che hanno dai cento ai trecento anni!
E mentre noi assaggiavamo l'olio, inebriati dal profumo, innamorati del sapore, increduli, ascoltavamo della sua difficoltà a vendere l'olio qui nella nostra Sicilia, inversamente proporzionale alla facilità di esportarlo nel mondo, dalla Russia all'America, passando pure per Polonia, Ungheria e Romania. Un Olio che è poesia punto.
Siamo state ospitate, sempre noi le "fortunate foodblogger" :D in una villa meravigliosa "Villa Fegotto", in quel di Chiaramonte Gulfi, in un elegante scenario che si è prestato a set di film come "I Vicerè", "Marianna Ucria" e l'ormai famosissimo "Commissario Montalbano", in questo contesto ci siamo ritrovate "materialmente" di fronte al riassunto  dell'eccellenza del territorio Ibleo, tutto disposto su un'unica grande tavola, e se questo aspetto non fosse stato già abbastanza, la vista della signora che ci aveva preparato con le sue sapienti mani la tipica zuppa di ceci e maiale, ci ha convinte all'assaggio nonostante fossero le nove e quarantacinque :D
Dalla Villa, Girolio ci ha accompagnate trionfalmente fino alla manifestazione conclusiva, dove si sono date appuntamento tantissime Associazioni di produttori, ognuno dei quali ci ha tenuto a mostrarci e il più delle volte ad offrirci quanto di meglio la sua terra poteva dare. Non cito nessuno, perchè ogni persona presente all'evento meriterebbe un elogio, ho fotografato un signore, un produttore d'olio che però era lì per promuovere non il suo prodotto ma la mostarda di mosto e le cudduredde tipiche della sua zona, prelibatezze ormai dimenticate, l'ho fotografato perchè in poche parole ha sintetizzato il filo conduttore di "Girolio", e le sue parole io le condivido..
"Io sono qui, (con l'Associazione Giovanile Roccazzo) per far conoscere questi prodotti, perchè altrimenti tutto questo bene di Dio (e indica la mostarda e i cuddureddi), finisce dimenticato, vede signora, io credo che qualunque cosa si faccia con le mani, con la fatica e con il cuore è un'opera d'arte", magari il signore non l'ha nemmeno mai letto ma questo è il significato di arte secondo wikipedia "L'arte, nel suo significato più ampio, comprende ogni attività umana – svolta singolarmente o collettivamente – che porta a forme creative di espressione estetica, poggiando su accorgimenti tecnici, abilità innate e norme comportamentali derivanti dallo studio e/o dall'esperienza", per cui magari nessuno lo nominerà  sui vari articoli dedicati a Girolio, ma una foto almeno la pubblico io!
E siamo al punto che mi preme di più, la passione che ha mosso centinaia di persone a creare e promuovere un evento come quello dello scorso 21 Settembre, ritornare ad una vita sostenibile, credere nelle nostre capacità, conoscere che cosa ci offre il nostro territorio e preservare ciò che rappresenta un valore per tutti, dalla terra al mare, dall'arte all'artigianato, promuovere con passione e orgoglio quanto di meglio ha il nostro paese da offrire . 
Personalmente, ho molta apprezzato la scelta dell'Associazione "Città dell'olio", di rivolgersi anche al mondo dei blog per dar voce al progetto, perchè il punto di vista di persone comuni, con la passione per la cucina e il pallino per le "social-condivisioni" è senz'altro fuori dal coro, personalmente credo che più di ogni cosa vadano preservate e promosse la passione, la voglia di fare, le iniziative, l'entusiasmo e l'incredibile senso di accoglienza che in questo caso ci hanno dimostrato i Ragusani.
Donare è la maniera migliore per far viaggiare velocemente le idee, Girolio mi ha regalato un'esperienza meravigliosa, questo è il mio grazie a Ragusa e alla gente che ha dato vita a Girolio.
Adesso vi rubo un attimo per un momento di autocelebrazione :D qui sotto la foto delle "fortunate foodblogger" selezionate per la tappa ragusana
In alto a sinistra, Flavia di Cuocicucidici, a seguire Ale di CosebuonediAle, a seguire ancora la bionda, giovane e bella, Francesca di Un giro in cucina, poi Fina, di L'avvocato nel fornetto, poi, in basso a destra, ci sono io accanto al titolare della Antica Dolceria Buonajuto, e infine la fornostar più famosa del web, Stefania di Cardamomo&co :D
Si vedono le nostre facce felici e soddisfatte?
A presto


9 commenti:

  1. Sono felicissima che sia stata una splendida esperienza. Lo si percepisce dalle magnifiche foto e dalle tue parole piene di emozione.
    Mi dispiace solo di non no essere potuta venire. Ti abbraccio caramente, Pat

    RispondiElimina
  2. Non ci sono molte parola da aggiungere. Le emozioni e la passione di queste persone mi fanno essere orgogliosa della Sicilia. Mi piacerebbe tanto poter partecipare all'evento. Complimenti

    RispondiElimina
  3. My brother suggested I might like this blog.

    He was entirely right. This post actually made my day.

    You cann't imagine simply how much time I had spent
    for this info! Thanks!

    my website; sightseeing rome

    RispondiElimina
  4. è vero cara la mia ginestrina abbiamo vissuto un'esperienza unica

    RispondiElimina
  5. Ale, è stata un'esperienza meravigliosa e sono felice di averla fatta con voi. Siete delle persone speciali! =)

    RispondiElimina
  6. Come sempre, racconti in maniera puntuale e precisa ciò che ti accade e anche in questo racconto si percepisce la passione che tu metti nel cibo e nel tuo blog. Se così non fosse non riusciresti a cogliere la passione degli altri.
    Esperienza meravigliosa che ho avuto l'onore di condividere :)

    RispondiElimina
  7. Pretty! This has been a really wonderful post. Many thanks for
    providing these details.

    My site :: un55f8000

    RispondiElimina
  8. che splendida manifestazione, per me che vivo lontano la Sicilia è sempre un posto desiderato, voglio ritornare!Buona domenica, un abbraccio...

    RispondiElimina

  9. Grande post, devo provare!
    La cucina è anche la mia passione nei tuoi articoli si può anche vedere! Saluti

    RispondiElimina

Grazie per aver letto fino a qui, qualora fossi uno spammer coreano, ti prego astieniti, non cliccherò sul tuo link, causa sfinimento..
Gli abbracci sono per tutti comunque :)