lunedì 4 novembre 2013

di crocchette di pollo e punti di vista

Al giorno d'oggi cerchiamo di essere tutti dei genitori attenti e informati, parliamo molto con i nostri figli, cerchiamo di fare del nostro meglio insomma, così quando la cinquenne di casa mia, fa l'ennesimo capriccio per evitare di mangiare qualcosa, sono lì pronta a spiegare con tante storie liberamente ispirate dalla mia famiglia, perchè si deve mangiare tutto. Mi ritrovo inevitabilmente impelagata in un discorso assurdo, sui carboidrati e gli zuccheri, sull'importanza di mangiare la pasta per avere energia..sono lì tutta presa dalla storia "dell'importanza" e invece lei è tutta affascinata dalla parola magica: "zucchero".
Come ormai saprete, la mia ultimogenita si nutrirebbe solo di zuccheri.. ascolta molto interessata, "gli zuccheri servono a bruciare i grassi, insieme alle vitamine delle verdure ci aiutano ad avere forza..."

"non bisogna esagerare però, mangiando troppi zuccheri ci possiamo ammalare, c'è il rischio dell'obesità e di altre malattie.." poi per sdrammatizzare le dico "non vuoi mica mangiare tanti dolci come fa il nonno vero? Hai visto che pancione che ha?" La mia piccolina mi guarda con un'espressione stupita, prova quasi pena a dover spiegare LEI a me "l'ovvio", "mamma, ma che dici? Il nonno non è grasso, è solo pieno di energia!!" :-o
RICETTA:
500 gr di petto di pollo tritato (chiedete la cortesia al macellaio)
1 uovo
3 fette di pancarrè
1 cucchiaio di latte
80 gr di pecorino (o parmigiano o grana o quello che preferite)
Sale e pepe q.b.;
50 gr. di provola dolce tagliata a cubetti
300 gr. pangrattato 
2 cucchiai di pecorino
aglio 
basilico
Procedimento
Grattugiamo finemente il pancarrè con il pecorino, 
aggiungiamo al nostro pollo tritato 1 cucchiaio di latte, 1 uovo (o due se sono molto piccole)
 Impastiamo molto velocemente, poi prendiamo una parte di impasto e lo distendiamo sul nostro palmo, mettiamo al centro un pezzettino di provola dolce o altro formaggio di nostro gusto, arrotoliamo l'impasto sul palmo chiudendo il formaggio all'interno

 A questo punto passiamo la crocchetta nel pangrattato aromatizzato con aglio (se piace), basilico e pecorino, disponiamo tutte le crocchette su una teglia rivestita di carta forno, versiamo un pochino di olio extravergine e inforniamo a 200° per circa 20 minuti.
Servite caldissime.
 Alla prossima :)


7 commenti:

  1. Come ti capisco mia cara...noi a sbatterci a dare mille spiegazioni e i nostri bimbi che se ne fregano!!! un abbraccio, ottima ricetta! manu

    RispondiElimina
  2. Gustosissime...e per me che non friggo sono fantastiche!!!

    RispondiElimina
  3. mi piacciono assai, un'alternativa con il pollo è sempre gradita, baciuzzi.

    RispondiElimina
  4. Adoro la tua cinquenne! Ma lo sai adoro tutti i tuoi figli! <3

    RispondiElimina
  5. questa è una super idea sfiziosa!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  6. Adoro la logica dei bambini e adoro queste crocchette!
    buona domenica
    Alice

    RispondiElimina

Grazie per aver letto fino a qui, qualora fossi uno spammer coreano, ti prego astieniti, non cliccherò sul tuo link, causa sfinimento..
Gli abbracci sono per tutti comunque :)