giovedì 11 settembre 2014

cubetti "di ghiaccio" di zucchero

Oggi un post diverso dal solito, più tecnico se vogliamo. Ho dovuto realizzare del ghiaccio finto per una torta di compleanno molto particolare, così, volendo ottenere un effetto realistico, mi sono documentata e ho trovato diverse soluzioni, la migliore mi è sembrata appunto quella di realizzare i miei cubetti di ghiaccio con l'isomalto. Ho pubblicato poi la foto dei miei cubetti dolci su facebook ed è stato chiaro che l'argomento ha destato molto interesse, probabilmente perchè in Italia sono pochi i siti dove recuperare informazioni su queste tecniche, io, per esempio, ho trovato molte notizie solo su forum americani ma niente di valido nella mia lingua. Ho pensato quindi di scrivere qualcosina in merito, e di farvi vedere qualche foto.

Prima di tutto, cos'è l'isomalto?? :D
L’isomalto è un tipo di zucchero che si ricava dalla barbabietola. Si ottiene attraverso un processo chimico che scompone lo zucchero in glucosio e mannitolo. Ha un potere dolcificante leggermente più basso dello zucchero comune, ed il vantaggio di non far innalzare il livello di zuccheri nel sangue e di non favorire la carie. L'unica controindicazione è il potere lassativo che compare all'assunzione di una dose eccessiva, ecco perchè è consigliabile assumere non più di 50 g al giorno di isomalto. 
Si scioglie ad una temperatura di circa 180°, e non appena tiepido si presta ad essere manipolato per la realizzazione di diverse decorazioni, le  famose  opere in "zucchero artistico" altro non sono che creazioni di isomalto.
Per realizzare i cubetti di ghiaccio, ho versato l'isomalto dentro un comune pentolino, il mio è uno scaldalatte vecchissimo, utile in quanto ha un beccuccio che aiuta poi in fase di "versamento", ho messo sul fuoco, a fiamma bassa, e dopo due minuti ho mescolato con una piccola frusta di metallo. Ho continuato a mescolare di tanto in tanto fino a quando l'isomalto si è sciolto completamente diventando trasparente, non ho utilizzato nessun termometro perchè non ne ho, ma, per fortuna, non si è rivelato necessario.
Una volta che il composto si è sciolto, l'ho tolto dal fuoco, ho battuto il pentolino sul piano di lavoro per far in  modo di sciogliere le bolle d'aria presenti, e l'ho colato negli stampini appositi per le gemme, in comunissimi stampi di silicone per i cubetti di ghiaccio. Un'attenzione in più che ho preso è stata quella di ungere gli stampi con uno "staccante spray" che altro non è se non olio vegetale. Quindi se non avete lo staccante, basterà ungere gli stampi passandoci sopra con un tovagliolo imbevuto d'olio, quest'accortezza serve solo ad evitare possibili rotture quando andrete poi a sformare i vostri cubetti o i vostri diamanti di zucchero.
Passati 20 minuti le gemme erano già belle e pronte..nella foto qui sotto, vi mostro il risultato di un piccolo diamantino di zucchero colorato, ottenuto aggiungendo 2 gocce di colorante liquido al composto già sciolto.
Ecco qui i cubetti e le pietre
Qualora vi capiti di sbagliare, rovinando la forma, nessun problema, basta risciogliere tutto in padella e colare di nuovo nello stampo :)
Le decorazioni così ottenute si conservano in credenza, chiuse in un contenitore ermetico.
Spero vi sia utile.
Baci


6 commenti:

Grazie per aver letto fino a qui, qualora fossi uno spammer coreano, ti prego astieniti, non cliccherò sul tuo link, causa sfinimento..
Gli abbracci sono per tutti comunque :)