mercoledì 12 novembre 2014

apologia dell'automobilista catanese e la mia piadina preferita

Se l'automobilista che interpreta Gioele Dix a Zelig è sempre incazzato, l'automobilista catanese è telepatico. Si, cari amici, non potrei definire altrimenti i miei compagni d'avventura quotidiani, alla guida delle loro automobili, persi nel traffico cittadino. Sapete, immagino, che a Catania quasi nessuno adopera le frecce?
Notoriamente le frecce competono agli "indiani", e noi per strada giochiamo agli indiani? No, noi giochiamo al divino Otelma semmai, "intuiamo" le direzioni, con il pensiero comunichiamo alla macchina ferma dietro di noi al semaforo, che intendiamo svoltare a sinistra, e altre volte comunichiamo, sempre per telecinesi, che pensavamo di svoltare a sinistra...ma poi abbiamo cambiato idea e andiamo dritto...messaggio ricevuto!
Avete mai provato a rispettare lo stop nella mia città? Siete stati insultati, lo so :(  solo un catanese sa rallentare quel tanto che basta a non rischiare la vita, guardare malamente chiunque rientri nel suo raggio visivo, evitare come in una gincana il mezzo che avrebbe la precedenza e continuare spedito dritto fino alla meta.
Diversi sindaci, poi, hanno stupidamente deciso di eliminare gli incroci che bloccano il traffico e "abbellire" la città con delle grandi rotonde...PAZZI.. avete tolto il semaforo, ci avete privato di quel momento di riflessione e "intuizione" telepatica, come facciamo adesso a capire che fa il tizio davanti a noi? Passa? Da la precedenza? Il risultato è che restano ferme tutte le macchine che hanno già intrapreso la rotonda per dare la precedenza a chi si fionda a tutta velocità da sinistra..ingorghi su ingorghi..
Per fortuna, ci hanno lasciato i dare precedenza, le strisce pedonali, e quelle blu, i parcheggi a lisca di pesce e quelli per portatori di handicap, altrimenti come faremmo ad esercitare i nostri poteri extrasensoriali? Di una cosa andiamo fieri, se riesci a sopravvivere sulle strade di Catania, puoi guidare in ogni città del mondo!

Ricetta (per due persone)
4 piadine fatte in casa o
1 confezione di piadine sfogliate (che trovate al banco frigo del supermercato)
200 g di salmone
il cuore di una lattuga (o rucola, o songino o quello che volete)
100 g di ananas a pezzetti
qualche cucchiaio di salsa di yogurt (la mia fatta in casa)
se amate le note piccanti poi
un pizzico di zenzero grattugiato (come ho fatto io)
o una spruzzatina di tabasco

Se volete cimentarvi nella preparazione delle piadine, allora seguite l'articolo più che esauriente di Flavia, colei che mi ha fatto assaggiare per la prima volta le "vere" piadine romagnole. Per comodità vi riporto la ricetta qui sotto, con le dosi per due persone, ovviamente nulla vi vieta di comprarle al supermercato già pronte, in tal caso saltate il passaggio.
Piadine
125 g farina 00
1 ½ cucchiaino di strutto
Sale
65 g di latte circa
Mescolate tutti gli ingredienti fino a formare un impasto. Fate una palla e chiudetelo nella pellicola trasparente e fate riposare circa 30 minuti .
Formate delle palline stendetele e mettete sul testo o sulla padella già calda, quando formano le bolle rigiratele e poi farcitele subito.
Per la salsa di yogurt fatta in casa
250 g di yogurt bianco naturale (io ho usato il fage ma va bene qualunque tipo) 2 cucchiai di succo di limone 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva uno spicchio d’aglio (facoltativo ma a me piace) sale q.b.
Versate in una ciotola lo yogurt, unite a questo, l'aglio tritato finemente il sale, l'olio ed il succo di limone filtrato, amalgamate molto bene il tutto con una frusta e lasciate riposare in frigo almeno 30 minuti prima di usarla. Si conserva in un barattolo di vetro in frigorifero per qualche giorno.

Se preferite acquistare tutti gli ingredienti già pronti, eccoci al dunque, basta riscaldare una piastra (in Romagna si usa il testo), mi raccomando che sia ben calda, mettere su le piadine, una alla volta, aspettare che facciano le bolle, poi rigirare e farcire subito. 
Disponete sulla piadina bollente il salmone, l'ananas e la lattuga, poi versate qualche cucchiaio di salsa di yogurt, una grattugiata di zenzero e avvolgete. Potete sostituire lo zenzero con il tabasco, oppure con la salsa Worchester, oppure con una glassa d'aceto balsamico.. secondo i vostri gusti.
Un pranzo veloce, completo e delizioso!
A presto

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver letto fino a qui, qualora fossi uno spammer coreano, ti prego astieniti, non cliccherò sul tuo link, causa sfinimento..
Gli abbracci sono per tutti comunque :)