martedì 4 novembre 2014

praticamente sto un fiore

Dovunque vedo donne strafigherrime, cinquantenni vestite come adolescenti magre come chiodi e con i culi sodi come meloni.. com'è sta storia, invece, che non riesco più a salire e scendere dalla macchina senza che la mia cervicale urli "pietà!"? Com'è sta storia che il mio sedere assomiglia sempre più a una cassetta di loti? Com'è possibile che infagottata come vado infagottata io, pigiamone, vestagliona, copertona.. la sciatalgia arrivi lo stesso a colpirmi?... Com'è che per leggere le etichette devo prendere gli occhiali di mia madre? Com'è che aggiunto il suffisso "anta" alla mia età mi sento ridotta più cesso di prima? Com'è che non ricordo più l'ultima volta che ho indossato un paio di tacchi veri e non zeppe (sante subito!)? Non mi dite che sono i quarantanni, non lo voglio sapere!
Vorrei sentirmi dire che passerà, come l'orticaria, come le bruciature estive, come il morbillo.. passerà e tutto tornerà come prima e potrò lamentarmi davanti allo specchio come prima, perchè ho la pancia e non ho le tette, perchè ho sempre le occhiaie sotto gli occhi...perchè i miei capelli sembrano alghe.. 
Passiamo alla ricetta
Crostata "delirio"
Si tratta di una crostata, un guscio di frolla al cacao, ripiena di crema alla vaniglia con lamponi disidratati e bacche di goji, glassata con ganache al cioccolato fondente.  Un delirio di bontà per i miei gusti, almeno.
Ingredienti per uno stampo Ø 18 cm
250 g di farina 00
150 g di burro
150 g di zucchero
60 g di cacao
2 tuorli
1 cucchiaino di lievito per dolci
un pizzico di sale
1 cucchiaino di cannella
250 g di crema pasticcera alla vaniglia
2 cucchiai di bacche di goji 
2 cucchiai di lamponi disidratati
200 ml di ganache al cioccolato

Mescolate il cacao alla farina, poi aggiungete il burro freddo tagliato a cubetti, fate andare il mixer fino a quando il composto avrà l'aspetto della sabbia, poi aggiungete lo zucchero, i tuorli, il sale, la cannella e il lievito. Amalgamate bene, formate una palla, al solito, e riponete in frigo per venti minuti. 
Intanto se non avete crema pronta, preparate la crema pasticcera, in una pentolina mettete il latte (250 ml) e portate a bollore, in una ciotola mescolate 3 tuorli, 100 g di zucchero, 40 g di maizena, 1 cucchiaino di vaniglia, unite poi questo composto al latte, mescolate velocemente fino a quando la crema appare densa. Lasciate raffreddare coperta da pellicola.
Stendete adesso la frolla al cacao ad uno spessore di circa 3 mm, rivestite lo stampo imburrato ed infarinato, riempite con la crema, spargete a caso le bacche di goji e i lamponi, richiudete con un secondo strato di frolla, sigillate bene i bordi e infornate a 180° per circa 30 minuti. 
Sfornate, lasciate raffreddare completamente prima di togliere il dolce dallo stampo, a questo punto potete guarnire con zucchero a velo o arricchire ancora di più questa goduria con della ganache di cioccolato fondente.
Vi ricordate come si fa? Basta portare quasi a bollore 120 ml di panna, poi spegnere il fuoco e aggiungete 100 ml di cioccolato a pezzetti, aspettate cinque minuti, poi mescolate fino a quando il cioccolato sarà completamente sciolto. 
Versate la ganache ottenuta sul dolce e aspettate che si raffreddi...
Io non ho aspettato... ho tagliato subito la crostata prima della foto di rito!.. 
Forse è tra i dolci più buoni che io abbia mai fatto.. :D
Con questa ricetta partecipo al contest di Fausta e Cinzia "Sfumature di gusto"


Colgo l'occasione per informarvi che ho acquistato un dominio, il mio blog dedicato al cake design, è adesso thesweetsblog.com, mi farebbe piacere una vostra visita e un vostro parere.
A presto!
<3 div="">






1 commento:

Grazie per aver letto fino a qui, qualora fossi uno spammer coreano, ti prego astieniti, non cliccherò sul tuo link, causa sfinimento..
Gli abbracci sono per tutti comunque :)