giovedì 23 luglio 2015

Le creme - ricetta base senza uova e senza glutine

Cari, non scrivo da quasi un mese, non sono inspirata, non sono in vena di raccontare nulla, si, cucino lo stesso, ma per un motivo o per un altro rimando sempre il momento di scrivere, perchè qui di solito una ricetta non è mai, soltanto una ricetta.
Prima che arrivi agosto, mi sono imposta di farvi vedere queste piccole torte nel bicchiere, un'idea fresca particolarmente adatta alle nostre serate estive, dalle feste alle cene, possono tranquillamente sostituire le torte classiche e riempire la tavola di allegria, colore e sapore.

Le torte nel bicchiere si possono realizzare come volete, sono semplicissime, basta realizzare una base e una o più creme e utilizzare tutto alternandolo nel bicchiere, legate il cucchiaio e portate in tavola, così ogni ospite si potrà servire da sé.
Le basi possono essere di biscotti sbriciolati o pandispagna sbriciolati, ad esempio, su questi strati si versa uno strato di crema, o panna, o mousse, o coulis, e poi ancora uno strato di biscotti o pandispagna e si conclude con la crema e le guarnizioni che preferite.
I bicchieri che vedete sopra sono stati preparati per il compleanno di una giovanissima amica di famiglia.
Oggi vi lascio la mia ricetta per ottenere creme vellutate e lucide, una ricetta base che vi sarà utile in tante occasioni compresa quella in cui dovrete preparare dessert nel bicchiere.
Come ottenere creme lucide e vellutate? Per prima cosa, smettetela di utilizzare la farina per far addensare la crema, errore, la farina si sentirà e renderà la crema pesante. Imparate invece a dosare l'amido di mais e l'amido di riso, miscelandoli bene insieme, l'amido di mais donerà alla crema consistenza e lucentezza, e l'amido di riso renderà la crema vellutata. Iniziate ad elaborare le vostre dosi, secondo i vostri gusti, vi piacciono le creme più sode o meno sode? Come le amate? Io vi lascio le mie dosi.
CREMA ALLA VANIGLIA da coppa o bicchiere (senza uova e senza glutine) dose per 5 bicchieri da 120 ml.
300 ml di latte intero
200 ml di panna fresca
50 g di amido di riso
35 g di amido di mais
1 bacca di vaniglia intera
120 g di zucchero
25 g di burro

Miscelate gli amidi con lo zucchero, versate sulle polveri a filo un pochino di latte tolto dal totale, mescolate fino ad ottenere una cremina fluida, nel frattempo portate a bollore il latte con la bacca di vaniglia che avrete cura di utilizzare intera, oppure svuotata dai semini, questo piccolo accorgimento eviterà la formazione di grumi, in quanto la panna utilizzata nella ricetta tende ad inglobare i semi di vaniglia. Quando il latte è quasi giunto a bollore unitelo alla crema di amidi, mescolate per circa 1 minuto, sul fuoco, vi accorgerete che la crema si addenserà velocemente senza attaccarsi alle pareti della pentola, una volta addensata, spegnete il fuoco e aggiungete il burro morbido, mescolate energicamente, versate in una ciotola di vetro, fate raffreddare coperta da pellicola per alimenti.
Una volta fredda servitela accompagnandola come preferite.
Se preferite la crema al cacao, aggiungete alla ricetta 60 g di cacao e aumentate lo zucchero di altri 50 g.
Spero che questo post vi sarà utile.
Alla prossima ricetta. Bacetti. :D




1 commento:

Grazie per aver letto fino a qui, qualora fossi uno spammer coreano, ti prego astieniti, non cliccherò sul tuo link, causa sfinimento..
Gli abbracci sono per tutti comunque :)